Cronaca

Ingegneria aerospaziale, anche un team di Forlì nella finalissima del concorso "Airbus Sloshing Rocket Workshop"

Il progetto sviluppato dalla squadra forlivese è risultato tra i migliori quattro nella prima fase della competizione che ha visto sfidarsi 17 squadre nel progettare un razzo riutilizzabile e a basso costo

Cinque studenti forlivesi del corso di laurea magistrale in Aerospace Engineering dell’Università di Bologna tra i finalisti della competizione internazionale “Airbus Sloshing Rocket Workshop”. A comporre la squadra "Neptunus" sono Johan Birnie, Raffaele Borgognoni, Andrea Curatolo, Tommaso Fadda e Chiara Pennuti. “Il nostro impegno e le nostre idee sono state premiate”, sono le parole di Curatolo, leader della squadra, che si è pubblicamente congratulato con i componenti del team.

Il progetto sviluppato dalla squadra forlivese è risultato tra i migliori quattro nella prima fase della competizione che ha visto sfidarsi 17 squadre nel progettare un razzo riutilizzabile e a basso costo, destabilizzato dal movimento (chiamato sloshing) di acqua presente all’interno di un serbatoio non pressurizzato. Il team Neptunus accederà ora alla finale della competizione, dove affronterà gli altri finalisti: Beoavia (Serbia), Ese Team (Pisa, Italia) e Rocket Buddies (Portogallo) per cercare di conquistare il podio.

I due partner principali dell’evento sono l’azienda Airbus, leader mondiale nella progettazione e nello sviluppo di prodotti, servizi e soluzioni aerospaziali, ed Euroavia, associazione europea di studenti aerospaziali, che ha una sede locale a Forlì e che coinvolge in attività divulgative e tecniche molti studenti dell’Università di Bologna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ingegneria aerospaziale, anche un team di Forlì nella finalissima del concorso "Airbus Sloshing Rocket Workshop"

ForlìToday è in caricamento