menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inquinamento, meno caldo in casa ed attenzione ai camini. Ecco cosa è vietato

In seguito ai dati preoccupanti rilevati sul Pm 10, il Comune ha preso altri provvedimenti, secondo quanto previsto dall’accordo regionale sulla qualità dell’aria. Almeno fino alla vigilia di Natale, infatti, bisogna mettere mano ai termosifoni

Oltre la blocco del traffico di giovedì, che in realtà va ad incidere molto poco sulla circolazione in città, essendo limitato alle sole Zone a traffico limitato, che sono presidiate con più attenzione, in seguito ai dati preoccupanti rilevati sul Pm 10, il Comune ha preso altri provvedimenti, secondo quanto previsto dall’accordo regionale sulla qualità dell’aria. Almeno fino alla vigilia di Natale, infatti, bisogna mettere mano ai termosifoni, in tutti gli ambienti riscaldati.

La riduzione delle temperature è  di almeno un grado centigrado negli ambienti di vita riscaldati: massimo 19° C in case, uffici e luoghi per attività associative e di culto , attività commerciali; massimo 17° C in luoghi sede di attività industriali e artigianali. Sono esclusi da queste indicazioni ospedali, case di cura, scuole e luoghi sede di attività sportive. Attenzione poi a camini e stufe  che praticamente dovranno restare spenti, c'è infatti il divieto di utilizzo di biomasse (legna, pellet, cippato, altro) in sistemi di combustione del tipo camino aperto nelle abitazioni dotate di sistema multi-combustibile.

Il blocco del traffico più consistente è infine previsto per la giornata di domenica 29 dicembre, sempre nella fascia oraria compresa fra le ore 8.30 e le 18.30 in tutta l'area urbana ad esclusione degli assi principali di attraversamento della città e del tracciato della Tangenziale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento