menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento dei soccorsi (Foto Frasca)

Un momento dei soccorsi (Foto Frasca)

Inseguimento ad oltre 100 all'ora, arrestati due giovani

Spericolato inseguimento nel tardo pomeriggio di venerdì ad oltre 120 chilometri orari sull'Asse di Arroccamento di Forlì. I responsabili, due marocchini di 27 e 30 anni, incensurati e regolari in Italia, sono stati bloccati dalla Polizia Municipale

Spericolato inseguimento nel tardo pomeriggio di venerdì ad oltre 120 chilometri orari sull’Asse di Arroccamento di Forlì. I responsabili, due marocchini di 27 e 30 anni, incensurati e regolari in Italia, sono stati bloccati dalla Polizia Municipale dopo esser caduti da uno scooter e arrestati in seguito ad una colluttazione con l’accusa di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale e aggressione. I due sono stati portati all’ospedale insieme ad una vigilessa.

IL SOSPETTO – Tutto è partito intorno alle 19 da via Bertini, dove una pattuglia dell’Ufficio Infortunistica del comando di corso della Repubblica ha intercettato un “Gilera Runner 125cc” con due giovani stranieri che si muovevano con fare sospetto. Entrambi hanno puntato insistentemente lo sguardo verso gli agenti. Quindi hanno percorso per due volte la rotonda che collega via Solombrini con via Balzella per vedere le mosse dei vigili.

L’INSEGUIMENTO – La pattuglia si è “smarcata”, monitorando a distanza i due, che nel frattempo, hanno imboccato prima la via Solombrini e quindi l’Asse di Arroccamento in direzione Faenza. Il passeggero dello scooter si è più volte voltato per vedere se la Municipale era al loro inseguimento. Ad un certo punto il conducente del due ruote ha spinto sull’acceleratore. La pattuglia ha inserito i lampeggianti dando la caccia al motorino.

L’INCIDENTE – Giunti all’intersezione con la via Emilia, gli scooteristi hanno tentato di sorpassare una “Peugeot” in corrispondenza del primo svincolo, ma hanno urtato l’auto rovinando sullo spartitraffico d’uscita della rotatoria. Nonostante le lesioni, hanno avuto la prontezza di alzarsi e fuggire a piedi verso i campi. Ma gli agenti li hanno raggiunti e bloccati. Né è nata una violenta colluttazione, con il più grande dei  due che si è scagliato contro la vigilessa.

ESCANDESCENZALo straniero ha strappato all’agente prima la camicia e poi con un morso i pantaloni. Poco dopo sono arrivate le ambulanze del “118”. Uno si è prestato subito alle cure, mentre il più esagitato ha continuato ad opporre resistenza, anche ai sanitari. Per bloccarlo si è reso necessario anche una Volante della Questura. L’individuo è stato ammanettato alla barella e portato all’ospedale “Morgagni-Pierantoni” di Vecchiazzano per le cure del caso.

SOLDI – Anche il connazionale e la vigiliessa hanno fatto ricorso all’assistenza del personale di “Romagna Soccorso”. Nel frattempo dalla perquisizione del mezzo sono spuntati fuori 1.390 euro, con banconote arrotolate. Il motorino, appartenente ad un cittadino residente a Castel Bolognese, è stato posto sotto sequestro anche perché non sottoposto a revisione. I due protagonisti, residenti a Cesena, sono accusati di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale e aggressione. Per il conducente è scattata anche la denuncia per guida senza patente. Sono in corso le indagini per risalire alla provenienza dei soldi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento