rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Interviene per un portone danneggiato dai petardi e viene aggredito: Halloween "da paura" per un poliziotto

L’intervento è stato effettuato a seguito di un principio di incendio causato dalla mano di qualcuno che, festeggiando la ricorrenza di Halloween, ha ben pensato di fare esplodere un petardo nella cassetta della lettere di una palazzina

La Polizia interviene per un portone danneggiato da un petardo e "in cambio" si becca un aggressione da parte di un ubriaco. Un cittadino italiano di origine ivoriana di 46 anni è stato denunciato per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni aggravate e rifiuto di indicazioni sulla sua identità personale all’esito di un intervento effettuato nella notte di Halloween dalle Volanti in forza all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Forlì-Cesena.

L’intervento è stato effettuato intorno alle 4, a seguito di un piccolo principio di incendio causato dalla mano di qualcuno che, festeggiando la ricorrenza di Halloween, ha ben pensato di inserire e fare esplodere un petardo nella cassetta della lettere di una palazzina del centro. Sul posto, oltre alle volanti, anche i Vigili del Fuoco che hanno immediatamente assicurato che il gesto non provocasse danni maggiori, limitandoli così allo spavento e al fumo acre che si era diffuso negli androni condominiali. Senonché, pur essendo rimasta ignota l’identità dell’autore del gesto, gli agenti, per concludere le attività di accertamento, hanno richiesto ai presenti – in particolare all’autore della richiesta di intervento – di declinare le proprie generalità, anche per documentare l’identità della parte offesa.

L'individuo, inaspettatamente, secondo la Polizia in preda ai fumi dell’alcool, lamentando che la richiesta fosse illegittima e presentandosi come colui che aveva “salvato le vite di tutti residenti” si è rifiutato di dare documenti e dichiarare nome e cognome, dilungandosi per parecchi minuti in una discussione con gli operatori i quali, a quel punto, si sono trovati costretti a intimargli di seguirli in Questura per l’identificazione, anche in ragione del fatto che non poteva escludersi che questo suo rifiuto potesse essere finalizzato a eludere possibili pendenze per altri fatti.

A questo punto l’uomo avrebbe cercato di sfuggire al controllo e a fatica è stato raggiunto e costretto a salire dentro l’auto della Polizia. In questo frangente ha anche colpito al volto un agente, che ha riportato lievi conseguenze. Il suo comportamento è continuato anche in ufficio, fino a che si è giunti alla sua identità attraverso altri accertamenti e fino a quando, smaltita la sbornia, si è riusciti a rilevare le sue impronte, accertando l’assenza di pendenze. L’uomo, incensurato, operaio, è stato quindi segnalato alla magistratura per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e rifiuto di indicazioni sulla sua identità personale.

DSCF2482-2

DSCF2480-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interviene per un portone danneggiato dai petardi e viene aggredito: Halloween "da paura" per un poliziotto

ForlìToday è in caricamento