Cronaca

"Io apro", 30 clienti a tavola. Ristoratore forlivese multato: "Un segnale per smuovere la situazione"

C'è un locale del Forlivese che venerdì sera ha partecipato attivamente ad "Io apro", la mobilitazione pacifica nata sul web per evidenziare le difficoltà che stanno attraversando gli operatori del settore della ristorazione a seguito delle varie restrizioni anti-covid

"Il nostro obiettivo era quello di smuovere la situazione e invogliare anche gli altri ristoratori a non arrendersi". C'è un locale del Forlivese che venerdì sera ha partecipato attivamente ad "Io apro", la mobilitazione pacifica nata sul web per evidenziare le difficoltà che stanno attraversando gli operatori del settore della ristorazione a seguito delle varie restrizioni anti-covid. Si tratta del bar osteria "Da Pasto", che per una sera ha accolto decine e decine di clienti.

Una serata apparentemente normale, come non accadeva da metà ottobre, col titolare che ha accolto al tavolo i clienti, nell'applicazione dei protocolli di sicurezza precedenti alle chiusure dei locali, come appunto era stato suggerito dall’iniziativa “Io apro”, che ha raccolto sul web tante adesioni in tutt'Italia. Venerdì è stato organizzato per l'occasione un servizio interforze finalizzato a verificare i regolari servizi di bar e ristoranti, con l'asporto consentito fino alle 22 parallelamente alle consegne a domicilio.

Lungo la Cervese, in località La Caserma, c'erano decine di auto in sosta rilevate dalla Polizia Locale. Da qui la Divisione Anticrimine della Questura di Forlì ha coordinato un servizio di controllo all'interno del locale: seduti ai tavoli, stando a quanto ricostruito dalla Polizia, vi erano una trentina di persone. Agli accertamenti hanno partecipato in ausilio al personale in divisa di Corso Garibaldi anche gli agenti della Polizia Locale, Guardia di Finanza e Carabinieri.

Il titolare è stato sanzionato di 400 euro, ridotti a 280 euro se pagati entro cinque giorni, oltre alla sospensione dell'attività per cinque giorni. La violazione verrà notificata nei prossimi giorni anche a tutti i clienti. Complessivamente sono state elevate 32 contravvenzioni. Il controllo ha messo fino alla cena. Il tutto si è concluso prima delle 22, ora del "coprifuoco".

Quella del locale era una forma di protesta pacifica nel contesto dell'iniziativa nazionale "Io apro" finalizzata a lanciare un grido di allarme al governo per la grave situazione che stanno vivendo i ristoratori e i gestori di bar e pubblici esercizi. In altri locali, invece, è stato scelto di protestare in forma simbolica, mettendo ad esempio palloncini al posto dei clienti al tavolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Io apro", 30 clienti a tavola. Ristoratore forlivese multato: "Un segnale per smuovere la situazione"

ForlìToday è in caricamento