rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca Meldola

All'Irst un nuovo strumento per combattere i tumori: "Studi per diagnosi precoci"

Daniele Calistri, Responsabile Diagnostica molecolare del Laboratorio Bioscienze Irst Irccs, ha spiegato l’utilità del prezioso strumento

Cresce la collaborazione tra UniCredit, Istituto Oncologico Romagnolo e Irst Irccs. Tale sodalizio vede oggi, infatti, una nuova importante donazione fatta al Laboratorio di Bioscienze dell’Istituto Tumori della Romagna: un nuovo strumento per lo studio delle neoplasie, il “Quantstudio 3D Sistema Digital Pcr”. La donazione si va ad aggiungere al significativo obiettivo raggiunto pochi mesi fa grazie alla campagna di raccolta fondi lanciata da UniCredit: la creazione, all’interno dell’Irst, di un Laboratorio di Immumonitoraggio per la sperimentazione clinica dei vaccini contro i melanomi.

Daniele Calistri, Responsabile Diagnostica molecolare del Laboratorio Bioscienze Irst Irccs, ha spiegato l’utilità del prezioso strumento: “servirà per mettere a punto nuove metodiche di indagine che speriamo saranno presto trasferite nella pratica clinica. Il sistema acquisito grazie alla donazione UniCredit e IOR, infatti, partendo da un semplice campione di tessuto o di fluido biologico (sangue, urina, plasma), ci permetterà d’indagare a fondo popolazioni molecolari sane o che non sembrano presentare alterazioni evidenti per scovare eventuali piccolissime quantità di molecole alterate nel loro patrimonio genetico (Dna o Rna); alterazioni che rappresentano un chiaro esempio di quanto è detto “marcatore tumorale” ovvero potenziali campanelli d’allarme dello sviluppo di malattia. Questo tipo di tecnologia ci consentirà, inoltre, di fare studi per diagnosi precoci o nelle primissime fasi della malattia, quando ancora la quantità di molecole “malate” è minima. Altro impiego davvero importante è quello nel monitoraggio di persone malate che stanno seguendo un percorso di cura per capire  se, a livello genetico, il tumore mostra segni di ripresa, in particolare se stiano circolando nei fluidi molecole alterate.”“

Il Consigliere delegato dello Ior, Mario Pretolani, ha ringraziato di cuore UniCredit: “Da tantissimi anni UniCredit sostiene lo Ior e l’Irst Irccs, questa collaborazione è strategica e fondamentale, insieme stiamo donando strumenti scientifici all’avanguardia ai giovani e preparati ricercatori dell’Irst per sconfiggere i tumori. Sono veramente orgoglioso di questa collaborazione perché dimostra che il gioco di squadra porta sempre dei frutti.” “Prosegue il percorso di sostegno che UniCredit offre all'Irst - dice Luca Lorenzi, Deputy Regional Manager Centro Nord UniCredit - con l'obiettivo di mettere a disposizione della ricerca e della comunità le più avanzate tecnologie per la prevenzione e la cura dei tumori. L’impegno che UniCredit ha per progetti come questo, dimostra l’attenzione che l’istituto di credito ha verso il territorio. La storia dello Ior, motore dell’iniziativa, unita alla professionalità e competenze dei medici e dei ricercatori dell’ Irst Irccs di Meldola, comprovano la bontà e il valore della iniziativa. Contribuire a garantire i servizi essenziali per i cittadini, in primo luogo per coloro che sono in maggiore difficoltà, è un impegno al quale UniCredit è fiera di contribuire”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'Irst un nuovo strumento per combattere i tumori: "Studi per diagnosi precoci"

ForlìToday è in caricamento