Cronaca

Europei, è febbre per Italia-Inghilterra. Pub e ristoranti si preparano: "Molti locali già sold out"

E' corsa a bandiere e trombette nei negozi e cartolerie, ma anche ristoranti e pub si stanno preparando al fischio d'inizio di domenica delle 21

C'è fermento anche a Forlì per la finale di Euro2020 che vedrà l'Italia sfidare allo stato di Wembley l'Inghilterra. Un incontro particolarmente atteso, poichè la Nazionale non si aggiudica il titolo dal lontano 10 giugno del 1968. E' corsa a bandiere e trombette nei negozi e cartolerie, ma anche ristoranti e pub si stanno preparando al fischio d'inizio di domenica delle 21. "Un po' tutti i pubblici esercizi si stanno attrezzando per avere schermi adeguati per dare la possibilità ai clienti di far vedere la partita nel rispetto del norme anticovid - afferma il direttore di Ascom-Confcommercio, Alberto Zattini -. E' una grande festa e ristoranti e pub vogliono cogliere l'opportunità di questo evento. E ci sono già locali che sono già sold out, perchè le prenotazioni sono arrivate già all'indomani della vittoria contro la Spagna".

Zattini ha esternato "grande preoccupazione" per quel che potrebbe accadere al triplice fischio: "L'amministrazione comunale ha annunciato che saranno messe in campo pattuglie per assicurare un servizio di prevenzione adeguato. Dopo la vittoria contro la Spagna sono avvenuti episodi oltre il limite del tollerabile, con parte della folla che dava calci e pugni alle auto in transito. In caso di vittoria, come tutti speriamo, quindi festeggiare, ma con senso civile, sportivo e prudenza". Il Comune di Forlì nei giorni scorsi ha annunciato che non allestirà un maxischermo in Piazza Saffi in quanto, come ha spiegato il vicesindaco con delega alla Sicurezza, Daniele Mezzacapo, "i dati epidemiologici non consentono di abbassare la guardia perché il virus circola ancora e non può essere certo una istituzione a creare condizioni di assembramento".

Intanto la Prefettura di Forlì-Cesena, attraverso un'informativa, ricorda "che sono ancora in vigore le misure anti-assembramento, divieto di assembramento che resta necessario per prevenire eventuali aumenti di contagi". Insomma gli occhi delle forze dell'ordine resteranno aperti anche per gli eventuali festeggiamenti. Venerdì mattina si è anche tenuta una riunione del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europei, è febbre per Italia-Inghilterra. Pub e ristoranti si preparano: "Molti locali già sold out"

ForlìToday è in caricamento