Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Con la F1 a Imola ecco i vip all'aeroporto di Forlì: dal Ridolfi decolla il presidente della Fia Jean Todt

Tra il “Ridolfi” e l'autodromo di Imola c'è sempre stato feeling; lo scalo in passato è stato utilizzato dalla scuderie e dagli staff per raggiungere la vicina città dell'autodromo

Vip domenica pomeriggio all'aeroporto "Luigi Ridolfi" di Forlì. Dallo scalo di via Seganti ha infatti spiccato il volo il presidente della Fia, Jean Todt, reduce dal fine settimana all'autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, dove è andato di scena il Gran Premio dell'Emilia Romagna e del Made in Italy, secondo round del mondiale di Formula Uno. Il francese, direttore della Scuderia Ferrari dal 1993 al 2007, ha firmato alcuni autografi, prima d'imbarcarsi su un jet privato. Con lui anche il figlio Nicolas, manager di diversi piloti.

Tra il “Ridolfi” e l'autodromo di Imola c'è sempre stato feeling; lo scalo in passato è stato utilizzato dalla scuderie e dagli staff per raggiungere la vicina città dell'autodromo. Qui atterrava Michael Schumacher ai tempi in cui la Ferrari trionfava sul circuito di casa, nei primi anni Duemila. Da Forlì sarebbe dovuto decollare anche Ayrton Senna in quel tragico weekend del primo maggio del 1994 nel quale l'asso brasiliano trovò la morte nella curva del Tamburello.

"Il Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia-Romagna a Imola dimostra quanta qualità la nostra regione e l'intero Paese possano mettere in campo, nell'automotive così come in tutti i settori, grazie a innovazione ed eccellenze uniche al mondo. Un segnale di fiducia in vista di una ripresa che deve vederci pronti - ha esultato il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, al termine della gara show vinta da Max Verstappen davanti a Lewis Hamilton, Lando Norris, Charles Leclerc e Carlos Sainz -. Ringrazio il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, per aver creduto in questa opportunità. E posso garantire il massimo impegno per la conferma del Gran Premio a Imola nel calendario del Mondiale di Formula uno il prossimo anno e in quelli a seguire. E' stato un grande spettacolo, in un circuito unico al mondo”.

“Voglio ribadire ancora una volta il grazie di tutti quanti noi, comunità regionale e nazionale, ai sanitari impegnati ogni giorno contro il Covid: salutare coloro che siamo riusciti a invitare qui in tribuna d’onore al circuito Enzo e Dino Ferrari, unire il nostro applauso al loro, è stato un momento davvero emozionante. Ma il nostro personale sanitario - ha concluso - merita la riconoscenza di tutti noi: i nostri campioni sono loro".

jean-todt-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con la F1 a Imola ecco i vip all'aeroporto di Forlì: dal Ridolfi decolla il presidente della Fia Jean Todt

ForlìToday è in caricamento