Jessica, diplomata con lode: "Grazie alle alternanze scuole-lavoro ho capito la mia strada futura"

"Mi definisco una ragazza molto semplice; socievole e ben disposta ad aiutare le persone, come tutti gli esseri umani ho dei difetti: sono testarda e puntigliosa", racconta di se

Ha concluso il percorso di studi col giudizio di 100 e lode. Jessica Barrea è nell'elenco dei bravissimi dell'istituto "Saffi-Alberti". "Mi definisco una ragazza molto semplice; socievole e ben disposta ad aiutare le persone, come tutti gli esseri umani ho dei difetti: sono testarda e puntigliosa - racconta di se -. In questi anni è suscitato in me il bisogno di imparare nuove nozioni ma al tempo stesso come i miei coetanei adoro divertirmi e far festa".

Diplomata con lode. Se lo aspettava?
Non mi sarei mai aspettata di pretendere la lode, lo speravo con tutto il cuore; è un grande traguardo dopo tutti questi anni di impegno e costanza nello studio.

Si è specializzata nel ramo "biotecnologie ambientali". Come mai ha scelto questo indirizzo?
Quando scelsi questa scuola ho subito capito che era la scuola giusta per me e che avrei intrapreso l’indirizzo materiali biotecnologie ambientali. Ma giunto il momento di scegliere definitivamente se intraprendere l’ambientale o il sanitario mi trovai in un momento di titubanza perché mi affascinavano entrambi. Dopo vari cambiamenti, presi una ferma decisione e scelsi l’ambientale. Se tornassi indietro rifarei questa scelta senza ombra di dubbio. Le materie di questo corso di studio mi appassionavano e avevo sempre la voglia di studiarle visto che avevo dei ottimi professori che mi trasmettevano la loro passione. Se devo essere più selettiva mi piacevano particolarmente le materie d’indirizzo ovvero chimica analitica, biochimica e biologia ambientale, ovviamente anche le loro rispettive attività di laboratorio.

Si è adattata subito con la didattica a distanza?
Se devo essere sincera mi sono abituata subito alla didattica a distanza, anche se è molto differente da quella in presenza perché manca il contatto fondamentale con i professori che rendono più appassionanti le tematiche trattate.

Oltre allo studio che passioni ha?
Nel tempo libero riesco a dedicarmi a molte attività stando sempre a contatto con la natura come fare sport all’aperto, ma soprattutto andare pesca e fare lunghe passeggiate in montagna a raccogliere funghi con mio padre.

Progetti per il futuro?
Grazie alle alternanze scuole-lavoro ho capito la mia strada futura, ovvero di aiutare le persone, infatti vorrei entrare alla facoltà di medicina e chirurgia all’università di Bologna; in alternativa ripiegherei su chimica dei materiali con il curriculum ambiente con sede a Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ora è ufficiale: da domenica Emilia Romagna in zona gialla. Bar e ristoranti riaprono fino alle 18. Poi solo asporto o consegne a domicilio

  • Sciagura in viale dell'Appennino: pedone muore travolto sulle strisce pedonali

  • L'annuncio di Bonaccini: "L'Emilia-Romagna torna "zona gialla" da domenica"

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • Un alleato contro il Coronavirus? Vitamina D, cos'è e come assumerne di più

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

Torna su
ForlìToday è in caricamento