"L'accento di libertà", al via al San Domenico il festival dedicato a Caterina Sforza

La rassegna è in programma all'Arena san Domenico fino a sabato. Direttore artistico della rassegna è il poeta forlivese Davide Rondoni

"Caterina, una di noi?". E' iniziata con una lettura-spettacolo con Eleonora Mazzoni e Iaia Forte il festival culturale "L'accento di libertà" nel nome di Caterina Sforza. Una scrittrice forlivese di successo e una grande attrice del teatro e del cinema nazionale si sono confrontati con la figura della Tigre di Forlì, in una lettura-spettacolo da un testo del poeta forlivese Davide Rondoni che lega la figura della Signora amante del potere, della bellezza, delle cure con le erbe ecc. alle questioni della donna di oggi, e dunque della società di oggi. La rassegna è in programma all'Arena san Domenico fino a sabato. Direttore artistico della rassegna è Rondoni.

Programma

18 settembre ore 20,30
Forlì ovvero il dramma della libertà e del potere 
Una serata inchiesta guidata da Michele Brambilla Direttore di QN (Il Giorno, La Nazione, Il Resto del Carlino). Partecipano: Marco Bilancioni, Caporedattore del Resto del Carlino di Forlì e Marco Altamura, giornalista d’inchiesta, autore de “Giovanni Senzani. Il professore dei misteri” (ChiareLettere)

Città del Duce Mussolini, passato alla storia come dittatore e città natale del più riconosciuto capo ideologo del terrorismo “rosso” delle BR, Giovanni Senzani. Città di estremi e di negazione della libertà ma anche di lotta per la libertà. Teatro di “amicizie trasversali” come quella tra Nenni e lo stesso Mussolini e di vittime della repressione come Corbari e la sua compagna Iris, appesi in Piazza Saffi quasi a lugubre anticipo di altri due amanti appesi a Milano. Città teatro dell’ultimo attentato omicida delle BR che fecero inginocchiare e “giustiziare” il mite senatore Roberto Ruffilli. E anche città di eroi semplici per la libertà, come don Pippo e tanti altri. Una serata per ricordare, guardarsi in faccia e sapere che la libertà è un bene prezioso e che l’oppressione ha molte facce.

19 settembre ore 20,30
L’accento della libertà - Protagonisti
Serata conclusiva del Festival e della stagione estiva Arena San Domenico aperta a tutte le Associazioni che hanno contribuito alla stagione estiva 2020
Proiezione del Video dell’Estate 2020

Intervento dell'Assessore alla Cultura e Università Valerio Melandri “L’accento sulla libertà - idee e progetti per la cultura a Forlì”
Durante le serate esibizioni musicali a cura dell’Orchestra ForlìSuona delle Scuole di musica di Forlì e dell’Istituto Musicale Angelo Masini L’ingresso alle serate è gratuito ma contingentato in osservanza dei regolamenti vigenti. È necessaria la prenotazione all’indirizzo caterinasforzafo@gmail.com

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ora è ufficiale: da domenica Emilia Romagna in zona gialla. Bar e ristoranti riaprono fino alle 18. Poi solo asporto o consegne a domicilio

  • Sciagura in viale dell'Appennino: pedone muore travolto sulle strisce pedonali

  • L'annuncio di Bonaccini: "L'Emilia-Romagna torna "zona gialla" da domenica"

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • Un alleato contro il Coronavirus? Vitamina D, cos'è e come assumerne di più

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

Torna su
ForlìToday è in caricamento