menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'appello della Misericordia di Rocca ai giovani: "Venite a provare quanto sia bello aiutare gli altri"

"Venite a provare quanto sia bello aiutare gli altri, attraverso una realtà come la nostra, dove si diventa amici e ci si arricchisce di umanità"

A Rocca San Casciano, da oltre cinquant’anni vicino ai bisogni della gente vi è la Fraternita di Misericordia, fondata nel 1969 da don Luigi Maretti. Ma questa importante realtà del Terzo Settore necessiterebbe anche di un po’ di ricambio generazionale ed è per questo che la governatrice della Misericordia di Rocca, Maria Grazia Romagnoli, il suo vice, Giorgio Biondi, e il segretario Giovanni Lukaszczyk, non esitano a lanciare un invito ai giovani: “Venite a provare quanto sia bello aiutare gli altri, attraverso una realtà come la nostra, dove si diventa amici e ci si arricchisce di umanità”.

L’appello è stato lanciato nel corso della quarta puntata della rubrica video “do ciacri” (“due chiacchiere”), ideata e curata da Vincenzo Bongiorno sulla pagina facebook del progetto Cambia Vita. Sono attualmente 89 i volontari in forza alla Misericordia di Rocca San Casciano, in gran parte residenti in paese. Tra i servizi svolti vi è quello dell’ambulanza, attrezzata emergenza-urgenza /118 h24 in collaborazione con l’Asl Romagna, che nel 2019 ha percorso 18.202 chilometri, per un totale di 524 servizi: 159 in codice rosso, 239 giallo, 116 verde e 10 in codice bianco.

“Per far nascere questa realtà - ha spiegato Maria Grazia Romagnoli - don Luigi Maretti raccolse un’ingente quantità di ferro e carta che poi rivendette per comprare la prima ambulanza nel 1969. E’ per questo che la nostra Fraternita di Misericordia è proprio a lui intitolata”. All’interno della Fraternita di Misericordia di Rocca San Casciano vi è anche un Gruppo Socio Culturale Anziani che svolge servizi con la macchina per tutte le necessità e ha effettuato, nel 2019, 385 viaggi trasportando 459 persone e percorrendo 24.489 chilometri. Il Gruppo si occupa anche di tenere aperta la biblioteca comunale il martedì pomeriggio.

Romagnoli, Biondi e Lukaszczyk hanno anche illustrato come la vicinanza della Misericordia alla popolazione non sia mancata nei mesi di lockdown che abbiamo alle spalle con numerosi servizi di spesa a domicilio e un servizio di telefonate per offrire un po’ di sostegno morale, soprattutto alle persone più sole. “E’ una ricchezza sociale di inestimabile valore - commenta Bongiorno al termine dell’intervista - quella della Fraternita di Misericordia che contribuisce notevolmente a rendere la comunità di Rocca forte e coesa”. La video intervista “do ciacri” è visionabile sulla pagina facebook Cambia VIita - Rocca San Casciano. Per chi volesse conoscere meglio la Fraternita di Misericordia di Rocca San Casciano, può telefonare ai seguenti numeri: 3458842454 oppure 0543950043.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Come eliminare l'odore di fumo in casa: ecco i consigli

Attualità

"Non più soli", quattro posti alla Misericordia di Rocca San Casciano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento