Martedì, 23 Luglio 2024
Sicurezza stradale

L’educazione stradale non va in vacanza: la Polizia Locale forma bimbi e ragazzi dei centri estivi

La location individuata dalla Polizia Locale per l’evento è stata quella dei Portici. “Una scelta non casuale, volta anzi ad accendere i riflettori su un’area da riqualificare", rimarca il vicecomandante del Corpo, Andrea Gualtieri

L’educazione stradale non va in ferie. Venerdì mattina è stato promosso un momento di formazione per circa duecento bambini e ragazzi dei centri estivi forlivesi. L’iniziativa è stata promossa dal corpo della Polizia Locale di Forlì nell’ambito del programma di eventi in memoria del campione olimpionico di ciclismo Fabio Casartelli, scomparso prematuramente nel corso del Tour de France 1995. Un programma che culminerà domenica con la partenza da Piazza Saffi della prima Granfondo in sua memoria, organizzata di concerto con la moglie Annalisa e la famiglia del campione.

Leggi le notizie di ForlìToday su WhatsApp

Sono stati coinvolti i ragazzi dei centri estivi Aics Estate Insieme, Dinamica, Acli di Grisignano, La Balena, Pianeta Sport, Polisportiva Cava e Sport Planet. A rappresentare i vertici della Polizia Locale il vicecomandante Andrea Gualtieri, affiancato dai rappresentanti dei partner del progetto (Mpp, Coop Alleanza, Torrefazione forlivese dei fratelli Mambelli, Cooperativa sociale Elcas, Domus Coop “Progetto Maglia Rosa Social Bike”) e dall’assessore allo Sport Kevin Bravi.

Educazione stradale ai Portici


 
“Ringrazio la Polizia Locale e tutti i partner per aver organizzato un’iniziativa così importante per i nostri ragazzi - spiega Bravi -. Lo sport è parte essenziale del nostro Dna". La location individuata dalla Polizia Locale per l’evento è stata quella dei Portici. “Una scelta non casuale, volta anzi ad accendere i riflettori su un’area da riqualificare, a partire da iniziative di coinvolgimento della cittadinanza come quella svolta venerdì mattina”, spiega il vicecomandante Gualtieri.

"Siamo molto soddisfatti dei risultati conseguiti in questo anno scolastico appena terminato - fa eco Paolo Rivalta, responsabile dell'Ufficio Educazione Stradale della Polizia Locale di Forlì -. Il progetto di educazione stradale in aula ha coinvolto 75 classi e 1500 alunni per un totale di 215 ore di lezione. Un progetto che intendiamo sicuramente riproporre, insieme alla squadra di 12 agenti appositamente formati per questo tipo di attività nelle scuole forlivesi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’educazione stradale non va in vacanza: la Polizia Locale forma bimbi e ragazzi dei centri estivi
ForlìToday è in caricamento