rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca

Forlimpopoli, l'istituto Artusi in gara per la miglior ricetta del cuore

La salute del nostro cuore comincia a tavola. Lo sanno bene gli studenti dell’Istituto Alberghiero “P. Artusi” di Forlimpopoli che numerosi hanno aderito al progetto/concorso “Una Ricetta per il Cuore”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

La salute del nostro cuore comincia a tavola. Lo sanno bene gli studenti dell’Istituto Alberghiero “P. Artusi” di Forlimpopoli che numerosi hanno aderito al progetto/concorso “Una Ricetta per il Cuore” organizzato dall’Istituto forlimpopolese in collaborazione con Assocuore di Cesena, l’associazione onlus fondata nel 1985 da un gruppo di cardiologi ospedalieri e di pazienti cardiopatici al fine di potenziare la lotta contro le malattie cardiovascolari, contribuendo anche al progresso delle strutture cardiologiche. Il concorso, avviato lo scorso novembre, è ora giunto alla sua fase conclusiva, che si disputerà presso l’Istituto mercoledì  dalle 8.30 alle 14.30, quando le dodici migliori ricette del cuore selezionate - quattro antipasti, quattro primi e quattro secondi - si sfideranno nella prova pratica finale, in cui i dodici provetti chefs finalisti avranno a disposizione due ore e trenta minuti per realizzare il piatto da loro proposto e competere a colpi di calcolo calorico e giudizio nutrizionale. Tra gli antipasti in gara, piatti a base di branzino, carciofi e asparagi, tra i primi troviamo, invece, mezzelune di coniglio e cappellaccio allo zafferano, mentre tra i secondi compaiono tartara di branzino e branzino curcumato.

Al termine della gara, i cinque membri della giuria, tra cui figurano il Presidente di Assocuore, la dott.ssa Bordoni e lo chef stellato di fama internazionale Paolo Teverini, premieranno tre ricette (un antipasto, un primo e un secondo) dopo averne giudicato la correttezza nutrizionale, l’originalità, la degustazione, la presentazione e la preparazione. Le ricette vincenti faranno parte del menu della cena di gala in programma giovedì 22 marzo presso la sede dell’Istituto. Secondo la modalità di un concorso a premi, il progetto ha inteso stimolare i futuri chefs all’elaborazione di piatti che aiutino a prevenire le malattie cardiovascolari e tengano conto di alimenti a scarso contenuto di acidi grassi saturi e colesterolo, di tecniche di preparazione che rispettino la salubrità dei cibi e prevedano l’utilizzo di ingredienti ricchi di antiossidanti capaci di favorire le difese naturali dell’organismo. Come gustosa e benefica ricaduta del concorso sulla salute e i palati della collettività, l’Istituto Alberghiero “P. Artusi” realizzerà, sempre in collaborazione con Assocuore di Cesena, un opuscolo con le 12 ricette salvacuore ammesse alla prova finale, corredate da foto, giudizio nutrizionale e nome degli studenti autori. L’opuscolo diventerà oggetto di diffusione e promozione nei ristoranti locali per svolgere un’opera di sensibilizzazione e di educazione alimentare, ricordando a tutti che la salute vien mangiando.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forlimpopoli, l'istituto Artusi in gara per la miglior ricetta del cuore

ForlìToday è in caricamento