rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Esercito

L’Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Massimo Gatta saluta il "Trieste" e va pensione

Effettivo al Reggimento Aeromobile dal dicembre del 1995, ha lavorato in diversi ambiti dell’unità

Trentasei anni dedicati con passione e dedizione al 66esimo Reggimento Fanteria Aeromobile "Trieste". Dal primo gennaio Massimo Gatta, dal 2010 Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e storico dipendente civile del "Trieste", è in pensione. Effettivo al Reggimento Aeromobile dal dicembre del 1995, ha lavorato in diversi ambiti dell’unità. Grazie al suo carattere espansivo e all’incondizionata disponibilità, nel corso degli anni si è fatto apprezzare dal personale civile e militare del reggimento aeromobile.

Gatta ha contribuito con i suoi sforzi ad avvicinare su diversi fronti il 66esimo Reggimento alla comunità forlivese. Per anni, ha coordinato le cerimonie civili-militari del Reggimento, coinvolgendo le principali autorità cittadine. Inoltre ha contribuito in maniera significativa alla realizzazione della "Sala dei ricordi" all’interno della Caserma “De Gennaro” e curato i rapporti con la stampa locale.

Infine, nonostante l’approssimarsi della quiescenza, l’Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana ha lavorato con impegno e abnegazione nell’ambito dell’iniziativa umanitaria "Forlì per il Libano", dando prova per l’ennesima volta dell’attaccamento al reparto e alle istituzioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Massimo Gatta saluta il "Trieste" e va pensione

ForlìToday è in caricamento