menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'ultimo dono dell'avvocato Gravina: alla Pinacoteca un dipinto del 1600

È un atto di grande amore per la Città di Forlì e di attaccamento profondo alle istituzioni culturali quello che, per atto testamentario, è stato voluto dall’Avvocato Giovanni Gravina, scomparso nel gennaio scorso

È un atto di grande amore per la Città di Forlì e di attaccamento profondo alle istituzioni culturali quello che, per atto testamentario, è stato voluto dall’Avvocato Giovanni Gravina, scomparso nel gennaio scorso. Giovanni Gravina ha lasciato fra le proprie volontà la decisione di donare alla Pinacoteca Civica un dipinto su tela del XVII secolo, autore anonimo, raffigurante “Cristo che porta la croce”. Giovanni Gravina, prefetto in pensione, amministratore pubblico di grande levatura e uomo di cultura, aveva scelto la città di Forlì come sua residenza. Conosceva molto bene e apprezzava i Musei cittadini, in particolare la Pinacoteca alla quale ha voluto lasciare quest’opera, a lui molto cara, a memoria di sé e della sua famiglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento