menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"L'urlo di maggio", lo scrittore Carmelo Pecora racconta la legalità alla "Piero Maroncelli"

L'iniziativa, alla quale hanno partecipato alunni, genitori, docenti, collaboratori e la dirigente Anna Starnini, si inserisce nel Progetto di Educazione alla Legalità

Carmelo Pecora, scrittore di origine ennese ed ex Ispettore Capo della Polizia Scientifica di Forlì, ha recitato venerdì alla scuola "Piero Maroncelli" il reading teatrale intitolato "L'urlo di maggio" tratto da "9 maggio '78. Il giorno che assassinarono Aldo Moro e Peppino Impastato", il libro nel quale egli ha raccontato come sia stato fatalmente testimone, nel corso della sua carriera lavorativa, della morte di due uomini che hanno pagato con il sacrificio della propria vita la malvagità dell'essere umano.

L'iniziativa, alla quale hanno partecipato alunni, genitori, docenti, collaboratori e la dirigente Anna Starnini, si inserisce nel Progetto di Educazione alla Legalità con il quale le classi 3^A e 3^D hanno aderito alla nuova edizione di conCittadini, un percorso di rete dell'Assemblea Legislativa sull'educazione alla cittadinanza, rivolto a istituzioni scolastiche, enti locali e realtà associative no-profit, attraverso la presentazione di progetti che sensibilizzino i giovani sui temi della Memoria, dei diritti e della legalità.

Le tappe progettuali, che occuperanno buona parte dell'anno scolastico (da ottobre a marzo), hanno preso le mosse dall'approfondimento del fenomeno della mafia con la collaborazione dell'associazione Libera, per poi sfociare nella trattazione a 360° del tema della legalità e della cittadinanza attiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento