La 33esima Giornata mondiale della gioventù diocesana nel nome di Benedetta

Piazza Cesare Battisti ha ospitato la partenza della "1° marcia della Rosa Bianca": ricordando il fiore che sbocciò al momento della morte di Benedetta Bianchi Porro

Venerdì si è celebrata a Dovadola la 33esima Giornata mondiale della gioventù diocesana. Il tema di quest'anno è "Benedetta testimone di speranza cristiana". Piazza Cesare Battisti ha ospitato la partenza della "Prima marcia della Rosa Bianca": ricordando il fiore che sbocciò al momento della morte di Benedetta Bianchi Porro, che verrà beatificata a settembre, i giovani hanno portato con sé una rosa che, arrivati in Badia, hanno deposto vicino alla tomba della Venerabile.

Dopo la preghiera presieduta dal vescovo, Livio Corazza, è seguita la celebrazione della giornata mondiale della gioventù continua con la visione del cortometraggio realizzato dai giovani, con la regia di Alessandro Quadretti, su un episodio della vita di Benedetta e con l'esibizione e la testimonianza dei Drum Theatre, intervistati da Rai2 lo scorso 28 marzo e selezionati dal programma Italia's Got Talent nel 2013.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento