menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Brigata "Friuli" spiega il Libano

La Brigata aeromobile "Friuli" dal prossimo mese inizierà il proprio dispiegamento nella terra dei cedri al fine di assumere il comando Italiano della missione UNIFIL in Libano denominata "Leonte 13"

La Brigata aeromobile “Friuli” dal prossimo mese inizierà il proprio dispiegamento nella terra dei cedri al fine di assumere il comando Italiano della missione UNIFIL in Libano denominata “Leonte 13”. A conclusione di un intenso ciclo di preparazione iniziato già dal mese di gennaio, la brigata di Bologna ha realizzato un seminario che si è svolto nela sede della Cassa di Risparmio di Bologna, incentrato sul Libano e presentato da alcuni autorevoli relatori del calibro dell'ambasciatore Checchia, già capo missione presso l’Ambasciata di Beirut, attuale Consigliere Diplomatico del Ministro per la Difesa, del Dr. Sebastiano del Monte, funzionario del Ministero dello Sviluppo Economico, già Direttore dell’Istituto per il Commercio Estero in Libano e in Siria, del Dr. Giuseppe Bonavolontà, corrispondente RAI dalla capitale Libanese, e del Generale Franco Angioni che completerebbe il parterre degli interventi con un ricordo sulla sua esperienza di primo comandante militare italiano in Libano nella missione ITALCON agli inizi degli anni ottanta.

E’ intervenuto in qualità di moderatore, nelle fasi di presentazione dei relatori e di dibattito conclusivo, il Dr. Antonio Righetti, attuale funzionario presso la nostra Ambasciata di Beirut. Il seminario è l’atto conclusivo di un’ulteriore attività informativa organizzata in questi giorni dalla brigata a favore dei media regionali. Tale attività ha visto impegnati i giornalisti per tre giorni sulla sede di Bologna e su quella di Forlì; gli stessi giornalisti hanno preso parte alle attività addestrative che i reparti sviluppano in fase di preparazione per le missioni all’estero.

Destinatari del seminario tutti i gli ufficiali ed i sottufficiali delle Forze Armate italiane che a breve ricopriranno gli incarichi chiave, di staff e di comando, del contingente militare nazionale nella missione delle Nazioni Unite nel Libano del sud. Fra le autorità intervenute, il generale Errico, attuale comandante del 1° Comando Forze di  Difesa di Vittorio Veneto dal quale la brigata dipende, i vertici della Cassa di Risparmio di Bologna con il presidente Conte Filippo Sassoli de’ Bianchi ed il direttore generale Dottor Giuseppe Pallotta.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento