menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La cultura del sano divertimento, l'idea di una studentessa 14enne: nasce il progetto "Big Fun No Trip"

Il primo passo è stato compiuto: ora il progetto proseguirà dentro le scuole e con iniziative in città e nel territorio

Primo appuntamento nelle scuole per il progetto educativo "Big Fun No Trip", iniziativa lanciata dalla quattordicenne Matilde Montanari per promuovere ai suoi coetanei iniziative ed eventi di educazione alla salute e di promozione del sano divertimento. La battaglia vede uniti nel medesimo impegno di prevenzione contro alcol e sostanze stupefacenti le istituzioni scolastiche, il Comune, la Polizia Locale e i Vigili del fuoco, insieme realtà culturali e formative come "Cosa Scuola Musica Academy" e attività di spettacolo e divertimento.

A presentare il progetto, che ha esordito alla scuola Caterina Sforza, oltre alla studentessa Montanari, sono intervenuti l'assessore Paola Casara, la dirigente scolastica Giuliana Marsico e la consigliera comunale Marinella Portolani impegnata fin dall'inizio nella promozione del progetto. Ai ragazzi della scuola è stato presentato un decalogo di azioni contro lo sballo elaborato dai giovani e sono stati proposti confronti con il vice comandante della Polizia Locale Andrea Gualtieri, affiancato dall'unità del Corpo che segue l'educazione stradale nelle scuole, con l'ingegner Giuseppe Loberto dei Vigili del Fuoco e con il direttore di Cosa Scuola Luca Medri.

Medri ha sottolineato "l'importanza dell'impegno nello studio della musica e nella comunicazione musicale per modelli di riferimento positivi". Il primo passo è stato compiuto: ora il progetto proseguirà dentro le scuole e con iniziative in città e nel territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento