rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

La fogna butta dentro l'acqua dal fiume e via Isonzo va sott'acqua: allagata la casa di un'anziana allettata. La rabbia dei residenti

Il problema maggiore è stata l'anziana madre, di oltre 90 anni, allettata al piano terra in un letto matrimoniale che pare un'isola in mezzo ad un laghetto

E' stata l'area di via Isonzo quella maggiormente colpita dall'ondata di piena del fiume Montone. L'acqua ha continuato a crescere fino all'una e mezza di questa notte, invadendo garage e cantine, ma in alcuni casi anche i locali abitati al piano terra. In totale si contano 11 stabili allagati dal ponte di Schiavonia fino a via Pelacano, su entrambi i lati della strada, oltre al parcheggio della palestra comunale e un cantiere per la costruzione di un condominio. Allagato anche il piano interrato di uno stabile della vicina via Piave, mentre si contano altri 7-8 edifici allagati in via Firenze, sempre nelle vicinanze del ponte di Schiavonia. In via Isonzo la circolazione è stata interrotta, come anche in via Zignola, nel forese.

VIDEO - Danni e paura in via Isonzo: una famiglia alluvionata

La situazione più grave si è registrata al civico 113 di via Isonzo, angolo via Panessa: una casa bianca di una volta, circa 30 centimetri più bassa rispetto al piano degli edifici vicini, qui è confluita gran parte dell'acqua che il fiume ha riversato in via Isonzo a causa di una fognatura che ha incominciato a caricare acqua dal fiume invece di scaricare quella piovana. Una notte drammatica per i 3 residenti dell'abitazione. “L'acqua è arrivata ad oltre la caviglia”, spiega l'anziana che vive nella casetta, indicando la linea sul secondo gradino di una scala interna che porta ancora il segno della “piena”. 

Allagate le case di via Isonzo

d

“Divani, elettrodomestici, mobili, tutto da buttar via”, spiega sconsolata. Anche se il problema maggiore è stata l'anziana madre, di oltre 90 anni, allettata al piano terra in un letto matrimoniale che pare un'isola in mezzo ad un laghetto. “Non sappiamo a chi chiedere aiuto, ci sono tanti danni”, spiega disperata la padrona di casa. L'abitazione è stata poi oggetto di un sopralluogo dell'assessore alla Protezione Civile Giuseppe Petetta, giunto sul posto con l'assessore al Patrimonio Vittorio Cicognani. Petetta ha attivato la macchina dei soccorsi per questa famiglia che aveva i piedi a mollo da quasi 12 ore, mentre la Protezione Civile era arrivata già alle 5 di mattina con le pompe per svuotare quanta più acqua.

Tra i residenti dell'ultimo tratto di via Isonzo la rabbia è palpabile, per quella fogna in cui l'acqua è entrata in senso contrario quando il livello del fiume ha sormontato lo sbocco, iniziando ad allagare il parcheggio della palestra comunale di via Isonzo, con l'acqua che è arrivata al vano motore delle 5 auto parcheggiate. Poi il flusso dell'acqua ha preso a correre lungo via Isonzo. Chi ha potuto si è difeso già nella notte con assi di legno e sacchetti di sabbia, ma nel punto più basso si è fermata una pozza, allagando 3 stabili e un cantiere. “Perché il Comune non tiene pulite le fogne? E' un servizio primario”, è la critica. Anche se l'assessore Petetta spiega che il problema non era la pulizia, ma l'eccezionale livello a cui è arrivato il Montone.

Molti giardini e garage nella prima parte della strada, verso Schiavonia, nel retro della sede della Polizia Stradale sono finiti allagati, con le pompe della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco al lavoro per tutta la mattina di oggi, mercoledì. Stessa situazione per 7-8 abitazioni, oltre al piazzale del mulino dei Romiti in via Firenze, nel tratto tra il ponte di viale Bologna e la parrocchia dei Romiti. Allagati in questo caso gli scantinati più bassi del piano stradale su entrambi i lati della carreggiata. 

Il sindaco

“I veri protagonisti, in situazioni come questa, sono i tanti professionisti e i numerosi volontari che si rimboccano le maniche e scendono in campo per aiutare le persone più fragili e contenere i danni. Uomini e donne che, da oltre ventiquattr'ore, si sono messi a disposizione della nostra comunità con interventi di prevenzione, pronto intervento e monitoraggio delle criticità causate dal maltempo. Il primo grazie lo rivolgo a loro, che hanno garantito sempre massima reperibilità e non hanno mai mancato di presidiare con grande attenzione l’intero territorio del Comune di Forlì”: sono queste le prime parole del Sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini, dopo le intense piogge di questa notte e l’allerta meteo diramato in tutta la Romagna.

“Diciamo subito che la nostra è una situazione più favorevole rispetto ad altre - aggiunge il Sindaco Zattini che rivolge un pensiero e la propria vicinanza - alle comunità del faentino, del ravennate e del nostro Appennino, colpite in maniera molto più impattante dalla forte ondata di maltempo di queste ore. Sono vicino alle tante famiglie evacuate, ai cittadini e ai sindaci di questi Comuni: se necessario, faremo la nostra parte. Siamo a disposizione di tutti. La priorità, in casi come questo, è fare squadra e aiutarsi a vicenda”.
 

Speciale maltempo

VIDEO - La piena del Montone, la testimonianza: "Una notte drammatica con mia nonna allettata"

VIDEO - Garage e cantine allagate. La piena del montone

IL PUNTO NEL FORLIVESE - La situazione nel Forlivese: frane, esondazioni e decine di evacuati

ALLUVIONE IN ROMAGNA - La spiegazione dell'esperto Pierluigi Randi: "Solo nel maggio 1939 cadde più acqua"

QUI FORLI' - La mappa delle criticità in città: allagamenti ai Romiti e Schiavonia

QUI FORLI' - La fogna butta dentro l'acqua dal fiume: la situazione in via Isonzo e la rabbia dei residenti

TRACIMA LA DIGA DI RIDRACOLI - "C'è acqua per tutta l'estate"

QUI MODIGLIANA - La difficilissima situazione: gli aggiornamenti del sindaco Dardi

QUI DOVADOLA - Le frane si portano via strade. Evacuate famiglie

QUI PREDAPPIO - Frana travolge condotta del gas. Persona salvata nel sottopasso

FRANE E VIABILITA' - La mappa delle strade compromesse

IL TRAFFICO FERROVIARIO - Si fermano i treni

IL MONDO DELLA POLITICA - La premier Meloni segue l'evoluzione della situazione

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La fogna butta dentro l'acqua dal fiume e via Isonzo va sott'acqua: allagata la casa di un'anziana allettata. La rabbia dei residenti

ForlìToday è in caricamento