menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Fondazione cardiologica “Myriam Zito Sacco” dona un defibrillatore alla Scuola Calcio Pianta

La Fondazione cardiologica “Myriam Zito Sacco” dona un defibrillatore alla Scuola Calcio Pianta. Il gesto, programmato per domenica sera, alle 20.45, nell’area parrocchiale di via Eritrea, costituirà il degno epilogo della festa di Santa Maria Assunta

La Fondazione cardiologica “Myriam Zito Sacco” dona un defibrillatore alla Scuola Calcio Pianta. Il gesto, programmato per domenica sera, alle 20.45, nell’area parrocchiale di via Eritrea, costituirà il degno epilogo della festa di Santa Maria Assunta. Finora, l’evento ha richiamato centinaia di forlivesi, attratti dalla varietà del programma ricreativo, culturale e gastronomico proposto dalla comunità di fedeli guidata da don Felice Brognoli.

Sarà lo stesso presidente della Fondazione “Myriam Zito Sacco” Franco Rusticali a consegnare la preziosa apparecchiatura salvavita ai dirigenti del Centro Sportivo Pianta, subito prima dell’atteso spettacolo dei “Sweet Mama Singer Gospel Choir”, che chiuderà la festa parrocchiale. “Il defibrillatore – comunica il vice presidente della Scuola Calcio Piero Sabbatani – sarà a disposizione di tutti i frequentatori dell’impianto sportivo”. Il dono della Fondazione presieduta dall’ex sindaco di Forlì, è un motivo in più per continuare di slancio l’appena avviata stagione sportiva 2013/2014. Quest’anno, a disposizione dei 296 allievi, 31 dirigenti, 18 allenatori e 17 collaboratori della società di via Tripoli (sono dati 2012), ci sono anche i nuovi campi in sintetico realizzati dietro alla chiesa. I lavori di rifacimento del manto del calcetto e del calcio a sette e a otto, consentirà ai ragazzi del centro di allenarsi anche in inverno senza problemi. “Si è trattato di un notevole sforzo, anche dal punto di vista finanziario – precisa Sabbatani - che mira a dimostrare che la Pianta Calcio mira a potenziare e qualificare ancora di più la sua attività, per mantenersi fra le scuole calcio più qualificate della Romagna”.

Fondata nel 1960 dal parroco don Guido Sansavini, l’Associazione Sportiva Dilettantistica Pianta ce la mette tutta per coronare il sogno di tanti genitori e ragazzi. Le statistiche dicono che solo un allievo su 40.000 diventa un professionista del calcio? Anche se non diventerà una stella, il ragazzo imparerà comunque a stare in gruppo, a misurarsi con un obiettivo e a sacrificarsi per gli altri. “Da noi s’impara a tirare calci ad un pallone, ma anche a convivere secondo i principi della lealtà e del rispetto”. La Scuola Calcio Pianta è un luogo dove si cresce, ci si educa, si socializza fra ragazzi e adulti, si impara a vincere, perdere e a rispettare le regole

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento