rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Urbanistica

La Forlì che verrà: "Gettare ora le basi per il 2050 è una responsabilità collettiva"

Cna Area Forlì città ha organizzato un incontro sul nuovo Piano Urbanistico Generale che l’amministrazione comunale sta pianificando per il 2024

Ha vistp un'ampia partecipazione l'incontro organizzato da Cna Area Forlì città in merito al nuovo Piano Urbanistico Generale che l’amministrazione comunale sta pianificando per il 2024. Presente l’architetto Stefano Bazzocchi, responsabile A.P. "Programmazione Territoriale” del Comune di Forlì, che ha illustrato le principali novità e ha risposto ai dubbi emersi, rispetto ad uno strumento normativo drasticamente nuovo. 

"Si tratta di un primo passaggio - sottolinea Davide Bellini, presidente di Cna Area Forlì città - al quale daremo seguito con incontri di approfondimento per far emergere le priorità di cui il Piano Urbanistico Generale dovrà tenere conto, in funzione della visione di città che Cna e le imprese associate hanno per il futuro".  Sono infatti previsti momenti di confronto e presidenze allargate per costruire una proposta che tenga conto del tessuto imprenditoriale della città nella redazione del Piano. 

"Gettare ora le basi per la Forlì del 2050 - conclude Bellini - non è solo un esercizio importante al quale non vogliamo sottrarci, ma anche una responsabilità collettiva che potrebbe condizionare la nostra comunità negli anni a venire". 

Un momento dell'incontro organizzato da Cna

Nella foto gli organizzatori dell'incontro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Forlì che verrà: "Gettare ora le basi per il 2050 è una responsabilità collettiva"

ForlìToday è in caricamento