rotate-mobile
Cronaca

La grande festa per Secondo Casadei: premiati gli artisti romagnoli che valorizzano il liscio

Riconoscimenti per chi tiene alta la bandiera del liscio in Italia: gli Scaricatori di Portico, Gregor Ferretti, Michele Fenati, il tenore Maurizio Tassani e il giornalista Federico Savini

Sabato 4 e domenica 5 settembre a Forlì si terrà “Cara Forlì”, la grande Festa del Liscio dedicata al Maestro Secondo Casadei a 50 anni dalla sua scomparsa e nell’anno della scomparsa del nipote Raoul, e al suo straordinario rapporto con Forlì e la Romagna. Si festeggerà la centralità di Forlì nella nascita, crescita e sviluppo del liscio in Italia. Sarà dunque un'occasione per raccontare il grande amore di Secondo Casadei per il territorio anche attraverso le canzoni-cartolina, che furono un vero e proprio boom dell’epoca, capaci di raccontare la Romagna.

In occasione della grande festa, vengono anche assegnati da Riccarda Casadei, figlia del grande maestro Secondo Casadei, e da Giordano Sangiorgi, patron del MEI i primi riconoscimenti speciali "Il Liscio nella Rete" conferiti ad artisti e personalità del territorio che hanno diffuso il liscio nel Paese. Tra i premiati ci saranno la band degli Scaricatori di Portico, oggi Sunadur, da tempo promotori della miglior musica di Secondo Casadei, l'autore Gregor Ferretti, il cantante Michele Fenati, il tenore pop lirico forlivese Maurizio Tassani e il giornalista Federico Savini che ha realizzato il volume Il Liscio nel circuito della musica indipendente. Ma saranno altri i riconoscimenti che arriveranno per valorizzare tutti coloro che hanno tenuta alta la bandiera del liscio in Italia in questi anni rilanciandone il suo successo, grazie alla partecipazione degli Extraliscio all'ultimo Festival di Sanremo e con il film omonimo nei circuiti dei festival e delle sale cinematografiche grazie all'impegno di Elisabetta Sgarbi e dei musicisti Mirco Mariani, Moreno Il Biondo e Mauro Ferrara.

Il programma di "Cara Forlì"

Sabato 4 settembre alle ore 19.00 in Piazza Saffi si terrà la presentazione del libro di Mario Russomanno “L’uomo che fece i romagnoli”. A seguire il meglio della produzione musicale Made in Romagna con le Orchestre di Roberta Cappelletti e La Storia di Romagna, presentate da Moreno Il Biondo degli Extraliscio con Alessia Dal Cielo. Ci saranno ospiti di grande prestigio come Mirco Gramellini & Martina Ricci e il grande duo indimenticato di Renzo & Luana fino alle 24.00, accompagnati dai ballerini della New Dance Club di Forlì e intervallati dalla presentazione della web serie tv Secondo Tempo dedicata a Secondo Casadei presentata dalla figlia Riccarda.

Domenica 5 settembre dalle ore 17.00 in Piazza Saffi tornano i ballerini della New Dance Club, la Banda Normando Maurizi di Civitella e Cusercoli con tutto il seguito di Majorettes, per poi proseguire con il progetto Made in Romagna Secondo Casadei del pianista Vittorio Bonetti insieme allo scrittore Cristiano Cavina.
Verranno presentati anche due progetti originali Made in Forlì dedicati al Liscio: l’Orchestra CosaFolk di Forlì, dedicata alla riscoperta del folklore romagnolo composto da allievi e docenti di Cosascuola Music Academy di Forli, diretta da Giordano Giannarelli e ideata da Luca Medri (la cantante Matilde Montanari, il batterista Raffaele Calboli, Ezio Tozzi alla chitarra, Nicolas Biondini al basso, Maurizio Vallicelli al clarinetto e sax, Luca Calbucci al sax e clarinetto, Omar Brui alle tastiere, Roberto Gori alla fisarmonica e Giordano Giannarelli alla fisarmonica e arrangiamenti) per proseguire con l’Orchestra ForlìFolk formata da storici musicisti forlivesi come Moreno Lombardi, chitarra e voce, Vince Vallicelli, batteria, Mirco Picchi, pianoforte, Giorgio Fabbri, basso, Federico Montefiori, sax. Tra gli ospiti il cantante degli Equ Gabriele Graziani e per il gran finale il cantautore bolognese Andrea Mingardi.

Durante le due giornate si terranno le esibizioni dei vincitori del contest “Il Liscio nella Rete” dedicato ai giovani musicisti under 35 che reinterpretano i brani del miglior liscio romagnolo accompagnati da alcuni riconoscimenti speciali. Tra i passati vincitori ricordiamo la Piccola Orchestra Ochtopus, la Banda Putiferio, l’originale dj set Ghiaccioli e Branzini, il grande fisarmonicista Christian Ravaglioli ed il sassofonista Elia Righini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La grande festa per Secondo Casadei: premiati gli artisti romagnoli che valorizzano il liscio

ForlìToday è in caricamento