menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Lotteria Italia continua a perdere fascino: venduti oltre 58mila tagliandi

Nella provincia di Forlì-Cesena vi è stato un forte calo delle vendite dei tagliandi. Sono poco più di 58mila i forlivesi e cesenati che sognano il primo premio da 5 milioni di euro

I più fedeli attendono l'appuntamento con la Dea Bendata, fissato come da tradizione per il giorno dell'Epifania. Ma secondo quanto riportato da Agipronews, non c'è più quella suspance di una volta. Nella provincia di Forlì-Cesena vi è stato un forte calo delle vendite dei tagliandi. Sono poco più di 58mila i forlivesi e cesenati che sognano il primo premio da 5 milioni di euro. Nell'edizione precedente furono oltre 74mila, con una flessione del 6,7% rispetto all'anno precedente. L'Emilia Romagna, con 665mila tagliandi staccati si è confermata al terzo posto nelle vendite della passata edizione. Bologna leader delle vendite, con 229.410 tagliandi venduti, mentre a Reggio Emilia si è registrato un calo (41.260 biglietti) del 28,1%. Rimini, invece, è stata la provincia che ha tenuto di più: i 44.580 tagliandi rappresentano un meno 8,7%. A Ferrara le vendite sono state 47.740, a Forlì-Cesena 58.800, a Parma, 76.160, Modena 84.700, Piacenza 46.230, mentre Ravenna ha chiuso con 36.840 biglietti venduti. 

L'estrazione avverrà durante la trasmissione del programma televisivo associato a Lotteria Italia, "I Soliti Ignoti – Il ritorno". In questa edizione, oltre ai tradizionali premi in palio fino a 5 milioni di euro, è possibile partecipare tramite il proprio biglietto all'estrazione di premi giornalieri i cui vincitori verranno annunciati ogni sera durante la trasmissione "Soliti Ignoti - il ritorno". La probabilità di vincita del premio massimo è 1 su 10.000.000 (sono stati stampati 10.000.000 di biglietti). La probabilità aumenterà se il numero di tagliandi venduti risulti inferiore a quello dei biglietti stampati.Per inoltrare la richiesta di incasso di una vincita si hanno a disposizione 180 giorni dalla pubblicazione dei numeri vincenti nel bollettino ufficiale. Oltre questo termine decade il diritto ad avere il premio. Il biglietto vincente inoltre deve essere conservato integro e presentato in originale.

Per quanto riguarda la richiesta di riscossione si hanno due alternative: presentare di persona il biglietto integro e originale presso l'Ufficio Premi Lotterie Nazionali, Viale del Campo Boario, 56/D - 00154 Roma; spedire il biglietto con raccomandata A/R (a rischio del possessore) presso l'Ufficio Premi Lotterie Nazionali, Viale del Campo Boario, 56/D - 00154 Roma, indicando le proprie generalità, indirizzo, e modalità di pagamento scelta, se assegno circolare o bonifico bancario o postale; presentare il biglietto presso un qualsiasi sportello di Banca Intesa Sanpaolo che invierà il biglietto all'ufficio Premi Lotterie Nazionali per conto del vincitore, rilasciando al giocatore apposita ricevuta.

Il termine di 180 giorni e tutte le modalità sopra riportate sono validi, inoltre, anche per i premi giornalieri della lotteria assegnati durante la trasmissione televisiva ad essa abbinata. Per quanto riguarda la tassazione sulle vincite, in relazione ad alcune inesattezze comparse sulla stampa relative ai biglietti vincenti la Lotteria Italia, l'Agenzia delle dogane e dei monopoli precisa che "alle relative vincite di qualunque importo, non si applica alcuna forma di ritenuta o prelievo". Pertanto ai vincitori vengono accreditate interamente le somme corrispondenti ai premi stabiliti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento