La musica, un ponte fra i popoli: concluso la summerclass

I giovani di dieci paesi d'Europa, prima in Kosovo e poi a Forlì, studiano insieme, suonano insieme e imparano a superare pregiudizi e diffidenze grazie alla musica: un'idea di Ipsia Acli Forlì-Cesena

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Si è appena concluso il summerclass "La musica: un ponte fra i popoli. Scuole di musica per la pace" che Ipsia Acli Forlì-Cesena ha organizzato, per il quinto anno, a Prizren, in Kosovo, e che rappresenta la fase preliminare del "Festival della musica giovane del Mediterraneo" previsto a Forlì dal 3 all'11 settembre prossimi, con concerto conclusivo alla ex chiesa di San Giacomo (9 settembre). Al summerclass hanno preso parte i giovani musicisti dei 10 paesi aderenti al progetto: Spagna, Slovenia, Romania, Macedonia, Montenegro, Albania, Serbia, Bosnia - Erzegovina, Kosovo. Per la prima volta nella storia del progetto, inoltre, hanno partecipato anche alla fase a Prizren studenti dell'Istituto musicale "A. Masini" e del Liceo musicale statale di Forlì. Nelle foto,

Torna su
ForlìToday è in caricamento