La Polizia segue il viaggio in treno del cliente, due pusher finiscono in arresto

Nel corso del tardo pomeriggio è iniziato il pedinamento alla stazione ferroviaria con il giovane che è salito sul treno in direzione nord

Venerdì gli uomini Commissariato di Polizia di Cesena hanno svolto un pedinamento nei confronti di un 20enne già noto agli investigatori come spacciatore di sostanze stupefacenti. 

Nel corso del tardo pomeriggio è iniziato il pedinamento alla stazione ferroviaria con il giovane che è salito sul treno in direzione nord.  Lo stesso è stato costantemente seguito da un investigatore all’interno dei vagoni ferroviari,  mentre gli altri operatori di polizia, parallelamente si spostavano in auto per riprendere il pedinamento una volta sceso dal treno.

Il giovane raggiunta la stazione ferroviaria di Forlimpopoli, è sceso dal treno per proseguire a piedi. Prontamente è stato ripristinato il servizio di pedinamento, con due autovetture “civetta” che hanno visto entrare il 20enne in un’abitazione del centro cittadino.

Uscito dall'abitazione gli uomini del Commissariato hanno ritenuto potesse effettuare una consegna o potesse essere in possesso di stupefacente, e hanno così deciso di bloccarlo e procedere al controllo.

Nel corso del controllo il giovane, particolarmente nervoso ed intimorito, ha dichiarato che all’interno dell’appartamento era arrivato per procurarsi cannabis. Ha poi spiegato che a quell’indirizzo gli agenti avrebbero trovato un altro ragazzo il quale era in possesso di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente. 

Da qui il blitz, con gli uomini in divisa che hanno trovato un 22enne il quale a specifica richiesta, ha condotto gli agenti sul retro del palazzo dove ha consegnato spontaneamente una busta contenente sostanza stupefacente del tipo marijuana del peso di 535,72 grammi accuratamente occultata tra alcuni vasi di fiori. 

Anche quest’ultimo a seguito di precise contestazioni mosse dal personale della Polizia di Stato, ha riferito che la sostanza stupefacente a lui rinvenuta gli era stata consegnata nel pomeriggio odierno da un amico 25enne.

Gli investigatori sono riusciti a rintracciarlo in tarda serata sul luogo di lavoro e precisamente in un noto ristorante. Analoga attività di perquisizione è stata svolta anche in località Forlimpopoli, dimora del terzo fermato dove sono state rinvenute  all’interno del garage due grosse confezioni di stupefacente del tipo marijuana aventi un peso complessivo di 1072,46 grammi.

Entrambi sono stati arrestati e giudicati con il rito direttissimo. Il Gip ha convalidato gli arresti ed i sequestri, disponendo, a loro carico, la misura degli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

Torna su
ForlìToday è in caricamento