rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Cronaca

La Regione va all'approvazione del nuovo Piano dei Rifiuti

Al primo punto dell'ordine del giorno il Piano regionale di gestione dei rifiuti, con la Proposta all'Assemblea legislativa di decisione sulle osservazioni pervenute e approvazione

L’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna è convocata nelle giornate di martedì 3 maggio, dalle 9.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 18, mercoledì 4 maggio, dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 19, ed eventualmente giovedì 5 maggio, dalle 9.30 a oltranza, se necessario per concludere la trattazione degli atti amministrativi e legislativi. Al primo punto dell’ordine del giorno il Piano regionale di gestione dei rifiuti, con l’atto amministrativo “Proposta all’Assemblea legislativa di decisione sulle osservazioni pervenute e approvazione del Piano regionale gestione dei rifiuti”.

La seduta di mercoledì mattina si aprirà con la sessione di bilancio e l’esame dei due progetti di legge “Disposizioni collegate alla prima variazione generale al bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2016-2018” e “Prima variazione generale al bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2016-2018”.

Seguono nel programma dei lavori dell’Aula il progetto di legge “Istituzione di nuovo Comune mediante fusione dei Comuni di Borgonovo Val Tidone e Ziano Piacentino, nella Provincia di Piacenza, il cui testo è stato licenziato con parere contrario dalla commissione Bilancio, affari generali ed istituzionali.

L’ordine del giorno prosegue poi con quattro progetti di legge di iniziativa consiliare. Il primo propone modifiche alla legge regionale 6/2004 “Riforma del sistema amministrativo regionale e locale. Unione europea e relazioni internazionali. Innovazione e semplificazione. Rapporti con l’Università”, il secondo alla legge regionale 21/2012 “Misure per assicurare il governo territoriale delle funzioni amministrative secondo i principi di sussidiarietà, differenziazione e adeguatezza”.

Il terzo e il quarto progetto di legge si propongono invece di introdurre due nuove norme, la prima intitolata “Disposizioni in materia di fusioni di Comuni”, la seconda “Norme sul funzionamento della Consulta degli emiliano-romagnoli del mondo”.

A seguire due atti amministrativi: il primo è l’“Approvazione del Piano regionale degli interventi e dei servizi ai sensi della legge regionale ‘Sistema regionale integrato di interventi e servizi per il diritto allo studio universitario e l’alta formazione – anni scolastici 2016-17, 2017-18 e 2018-19’”, il secondo invece l’“Approvazione del Piano regionale contro la violenza di genere”.

Concludono l’ordine del giorno due atti di indirizzo sospesi nel corso della seduta pomeridiana del 12 aprile, uno sull’organico e i mezzi della Polizia di stato, l’altro sulla diffusione dell’Indicazione facoltativa di qualità (Ifq) “Prodotto di montagna”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione va all'approvazione del nuovo Piano dei Rifiuti

ForlìToday è in caricamento