Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca

La Rete Magica conclude l'anno associativo e festeggia i primi 15 anni dell'Amarcord Café

"Una platea notevole - commenta il presidente, Maris Senzani Pezzi - numerosissimi i partecipanti alle attività, persone con Parkinson, con Alzheimer e i loro famigliari, ma anche i preziosi volontari di oggi e di ieri, nonché i docenti e tutto lo staff associativo"

La parrocchia di Vecchiazzano ha ospitato la terza edizione della festa di fine anno della Rete Magica. Prima della pausa estiva, é ormai consuetudine per l’associazione organizzare questo momento conviviale di ritrovo in cui si rivivono insieme i momenti più significativi dell’anno associativo appena trascorso, condividendoli anche con i famigliari dei partecipanti che fiduciosi affidano i loro cari alle nostre attività. "Una platea notevole - commenta il presidente, Maris Senzani Pezzi - numerosissimi i partecipanti alle attività, persone con Parkinson, con Alzheimer e i loro famigliari, ma anche i preziosi volontari di oggi e di ieri, nonché i docenti e tutto lo staff associativo".

"Tanta voglia di partecipare, di mostrare fieramente agli intervenuti, quante cose belle sono state fatte insieme - prosegue il residente -. Ad aprire le esibizioni sono stati i partecipanti del gruppo di Ludopark, che ha coinvolto il pubblico con un piacevole gioco di memoria e coordinazione. Poi è stata la volta del toccante momento di Spazio Incontro e, a seguire, di Mutuo Aiuto Parkinson e di Musicoterapia per le persone con Alzheimer. Qui, attraverso un video, sono stati riassunti i momenti più significativi dell’anno trascorso insieme all’insegna del potente potere terapeutico della musica. Altri due gruppi, quello di Psicomotricità e Stimolazione cognitiva Parkinson, hanno collaborato insieme per realizzare una bellissima coreografia incentrata sul tango e, quasi a chiusura del pomeriggio, è stata la volta del corso di Arteterapia, che con la collaborazione del corso di Musicoterapia, ha realizzato una “trama ideale”, costruita dal passaggio di un morbido gomitolo di lana da una mano all’altra dei partecipanti. Intreccio che simboleggia le “Buone Relazioni”, tema di quest’anno".

Questa edizione della festa ha voluto celebrare i primi 15 anni dell’Amarcord Café, l’Alzheimer Cafè della Rete Magica. "E’ stato molto emozionante risentire i racconti e le impressioni delle coordinatrici del corso che si sono susseguite negli anni, uniti a quelli di alcune volontarie dei primi Café, intervenute per l’occasione - continua Senzani Pezzi -. L’importanza di questo spazio accogliente e non giudicante per la persona con demenza ed il sostegno fornito al famigliare che se ne prende cura, rieccheggiano nei Café di oggi come in quelli di 15 anni fa. Ai lati della sala, sono state esposte delle bellissime opere realizzate a mano, tra cui due realizzazioni di partecipanti con Parkinson, Antonella e Claudio, un bellissimo albero di legno fatto dal gruppo di Psicomotricità e Potenziamento Cognitivo Parkinson e le opere realizzate dai partecipanti al corso di ArteTerapia. Non è mancato un bel finale in musica in cui si è cantato tutti insieme per salutarsi e darsi l’arrivederci alla ripresa autunnale delle attività".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Rete Magica conclude l'anno associativo e festeggia i primi 15 anni dell'Amarcord Café
ForlìToday è in caricamento