menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La "riunione" tra amici nel cortile di un condominio gli costa l'arresto: era ricercato

I Carabinieri di Ronco, impegnati nei controlli finalizzati nel rispetto delle norme finalizzate al contrasto della diffusione del coronavirus, hanno identificato cinque soggetti che si erano riuniti nel cortile di uno stabile

La "riunione" nel cortile di un condominio costa l'arresto ad un italiano, colpito da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal tribunale di Siracusa, e la denuncia a piede libero a quattro persone per la violazione dell'articolo 650 del codice penale. Il fatto è avvenuto lunedì sera. I Carabinieri di Ronco, impegnati nei controlli finalizzati nel rispetto delle norme finalizzate al contrasto della diffusione del coronavirus, hanno identificato cinque soggetti che si erano riuniti nel cortile di uno stabile.

Dal controllo è emerso che uno dei soggetti, un siracusano di 33 anni, oltre ad aver violato la normativa essendosi spostato dalla propria abitazione senza giustificato motivo, è risultato gravato da un ordine di custodia cautelare in carcere firmato dal Tribunale di Siracusa. Per il soggetto si sono così aperte le porte della Rocca di Forlì. Anche gli altri individui sono stati denunciati per l'articolo 650 del codice penale essendo anche loro prive di  giustificazione. Successivamente è emerso he il proprietario dell’abitazione dove aveva trovato alloggio l’arrestato era a conoscenza che l’inquilino fosse ricercato e pertanto è stato denunciato per favoreggiamento personale.

L’attenzione dei Carabinieri della Compagnia di Forlì, evidenziano dal comando di Corso Mazzini, "rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di garantire la massima vicinanza al cittadino in questo particolare periodo, procedendo a rigorosi controlli al fine di assicurare che tutti rispettino scrupolosamente le prescrizioni imposte normativamente. Al riguardo, nell’invitare la cittadinanza al rispetto delle prescrizioni per tutelare se stessi e gli altri, si ricorda che sul sito del Ministero della Salute sono presenti tutte le informazioni ed i consigli utili per poter affrontare, in maniera consapevole questo particolare periodo".  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento