menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La truffa Whatsapp: hackerato il numero di telefono del sindaco di Santa Sofia

L'attacco informatico, viene comunicato attraverso un post pubblicato sulla pagina Facebook dell'ente comunale, "è partito tramite Whatsapp"

Hackerati alcuni numeri di servizio dell’amministrazione comunale di Santa Sofia, tra cui quello del sindaco Daniele Valbonesi. L'attacco informatico, viene comunicato attraverso un post pubblicato sulla pagina Facebook dell'ente comunale, "è partito tramite Whatsapp" e "nei casi più gravi, potrebbe dare all’hacker accesso ad altre informazioni personali contenute nel proprio dispositivo mobile".

Grazie alla tecnica Sim- Swap (clonazione sim) i “criminali del web” potrebbero impossessarsi dei dati della propria scheda telefonica che spesso possono essere di carattere sensibile come, per esempio, carte di credito, conto corrente e mail. La truffa, viene comunicato, "consiste nell’inviare una richiesta di aiuto tramite Sms, dove viene indicato un numero a sei cifre da inviare tramite WhatsApp. Chiunque dovesse ricevere un sms con tale richiesta non deve assolutamente procedere, ma deve eliminare il messaggio".

Per prevenire l’eventualità di cadere vittima della cosiddetta "truffa del codice a 6 cifre" su WhatsApp è sufficiente seguire delle buone regole indicate sul portale web "Cybersecurity 360" e attivare delle funzionalità di sicurezza aggiuntive messe a disposizione dalla stessa app di messaggistica: non condividere mai con altri il codice di verifica a 6 cifre; non condividere con nessuno informazioni personali; prestare attenzione quando si ricevono richieste inaspettate e insolite; e abilitare le notifiche di sicurezza (che consentono di ricevere una notifica ogni volta che un contatto cambia il codice di accesso a 6 cifre) e la verifica a due passaggi (che richiede l’inserimento di un PIN personale ogniqualvolta che si effettua la registrazione del proprio numero di telefono su WhatsApp). Per abilitare le notifiche di sicurezza e la verifica in due passaggi è necessario accedere al proprio profilo WhatsApp e attivare le seguenti voci di menu: in Impostazioni/Account/Sicurezza selezionare l’opzione Mostra notifiche di sicurezza; da Impostazioni/Account/Verifica in due passaggi procedere all’attivazione della funzione.

Se si è già rimasti vittima della truffa, è possibile recuperare il controllo del profilo facendo mandare a Whatsapp un nuovo codice al nostro cellulare. In questo caso, è sufficiente riprovare l’accesso al proprio account WhatsApp (non dovrebbe essere necessario disinstallare l’applicazione e reinstallarla), e quindi inserire di nuovo il numero di telefono (nella speranza che il truffatore non abbia già cambiato il numero associato e fatto altri danni). Arriverà un codice sul cellulare e l’accesso sarà ripristinato in automatico. Si può valutare eventualmente la disattivazione dell’account o il cambio del numero di telefono.Si può sempre denunciare il prima possibile alla Polizia postale e avvisare i propri contatti evitando di far salvare il nuovo numero, rompendo così la catena malevola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Scroccadenti romagnoli, uno tira l'altro: la ricetta

Arredare

Cambiare il divano: ecco la guida completa e i consigli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento