rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca Santa Sofia

La via Romea Germanica "si allarga": crescono gli interessati a collegarsi alla storica via dei pellegrini

Nel giro di pochi giorni l’associazione italiana Via Romea Germanica, col suo presidente Flavio Foietta, ha partecipato a due diversi ed importanti appuntamenti con amministratori pubblici, Enti ed operatori economici

Cresce l’interesse per la Via Romea Germanica e per le opportunità di collegarsi in rete tra territori vicini, per promuovere turismo lento, percorsi coordinati e collegati, sviluppo. Nel giro di pochi giorni l’associazione italiana Via Romea Germanica, col suo presidente Flavio Foietta, ha partecipato a due diversi ed importanti appuntamenti con amministratori pubblici, Enti ed operatori economici della Provincia di Rovigo interessati a collegarsi alla storica via dei pellegrini descritta dal monaco Alberto di Stade nel 1.200.

Spiega l'associazione: "Come avvenuto in altre zone la disponibilità della Via Romea Germanica c’è, anche per collegare e promuovere accanto al percorso storico principale varianti ed itinerari locali, anch’essi tra l’altro percorsi da pellegrini nel corso dei secoli. Lo testimoniano il ritrovamento, nella zona tra Ariano Polesine e Chioggia, di alcune placche metalliche del 1200/1300 che i pellegrini portavano al ritorno da Roma come segno del pellegrinaggio compiuto. Un certo numero di queste “insegne” sono esposte presso il Museo Diocesano di Chioggia. E’ stato appunto nella giornata di incontro e confronto promossa dal ConsorzioPoolservice ed avviata al centro turistico culturale San Basilio di Ariano Polesine che si sono poste le basi di una collaborazione con la Via Romea Germanica, rappresentata anche dal consigliere Luigi Polo. Tra i partecipanti il presidente del ConsorzioPoolservice Fabio Biolcati col vicepresidente Sebastiano Bruschi, l’assessore Sandro Vidali di Ariano Polesine, il presidente del Consorzio Po e il suo Delta Daniele Grossato, il presidente del Gal Polesine Delta del Po Sandro Trombella col direttore Stefano Fracasso, e Davide Bellotti per il Consorzio Navi di Comacchio".

"Qualche giorno prima Foietta è intervenuto ad un convegno a Pincara, in provincia di Rovigo, per un confronto su di un progetto di cooperazione tra Gruppi di Azione Locale del Veneto e dell’Emilia-Romagna che mira a sviluppare percorsi e promozione ”dal Delta del Po all’Appennino”. Anche in questo caso la disponibilità della Via Romea Germanica è massima e Foietta ha sottolineato l’importanza della presenza e partecipazione dell’associazione anche per assicurare coordinamento ed omogeneità di interventi per ciò che riguarda sentieristica, segnaletica e manutenzione, oltre che per la promozione complessiva dei territori. A Pincara erano presenti i Sindaci dei Comuni (tutti in provincia di Rovigo) di Pincara Stefanio Magon, di Salara Lucia Ghiotti e di Ceneselli Angela Gazzi, ed il presidente del Gal Polesine Delta Po Sandro Trombella".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La via Romea Germanica "si allarga": crescono gli interessati a collegarsi alla storica via dei pellegrini

ForlìToday è in caricamento