Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

La vita ai tempi del Coronavirus - "Avevo 11 anni quando c'era la nube di Chernobyl, oggi mia figlia ha 11 anni..."

"L'ultima volta che rimasi chiusa in casa forzatamente senza andare a scuola, fu la settimana dopo Chernobyl. Il telegiornale mostrava la nube che avanzava e io a soli 11 anni notavo che sfiorava anche la Romagna"

Per inviare un testo (meglio se con foto): redazione@romagnaoggi.it - indicare la città

L'ultima volta che rimasi chiusa in casa forzatamente senza andare a scuola, fu la settimana dopo Chernobyl. Il telegiornale mostrava la nube che avanzava e io a soli 11 anni notavo che sfiorava anche la Romagna, la mia Forli. Avevo paura di quella nube tossica radioattiva, ci dicevano: "State in casa, non bevete latte, non mangiate né frutta né verdura. Pregate". Avevo rimosso quel periodo, finito nel dimenticatoio della mia storia. Ma ora sono mamma, e mia figlia, neanche farlo apposta ha 11 anni. La tengo in casa da più di 20 giorni e lei "sembra" non avere paura. O forse come facevo io con i miei genitori , non lo vuole dare a vedere. Chissà se lei un giorno avrà una figlia di 11 anni alla quale dire "Ora dobbiamo chiuderci in casa per salvare la pelle", in quelli che sono i corsi e i ricorsi storici di ogni famiglia e , quindi,  di ogni società . Sicuramente questa quarantena rimarrà nell'inconscio collettivo di tutti noi. E noi Romagnoli cosi caldi e rumorosi, dovremo imparare a prendere le "distanze". Poi penso che noi Romagnoli le distanze non le sappiamo prendere, e che finito il coronavirus torneremo tutti ad abbracciarci e a festeggiare. Non può piovere sempre. Sopra le nuvole c'è sempre il sole".

Claudia 

La vita ai tempi del Coronavirus - Il diario dei nostri lettori

Vuoi raccontarci la tua storia? Mail a redazione@romagnaoggi.it - indicare la città

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La vita ai tempi del Coronavirus - "Avevo 11 anni quando c'era la nube di Chernobyl, oggi mia figlia ha 11 anni..."

ForlìToday è in caricamento