menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La vita ai tempi del coronavirus - "I bambini, i nostri eroi silenziosi... si sono adattati a tutto"

"I bambini sono i nostri eroi silenziosi, capaci di adattarsi ad ogni richiesta degli adulti, sempre pronti ad accettare la quotidianità offerta, senza chiedere nulla"

Per mandare il tuo pensiero o testimonianza: redazione@romagnaoggi.it (indicare la città)

Durante questa emergenza sanitaria si è sentito parlare tanto di eroi.. .ciascuno, con il proprio lavoro serio, quotidiano ed etico ha provato a dare il proprio contributo. Quello che non è stato detto, o forse, non ha avuto il suo giusto rilievo è tutto quello che i bambini hanno fatto, in questo periodo di isolamento forzato. I bambini sono i nostri eroi silenziosi, capaci di adattarsi ad ogni richiesta degli adulti, sempre pronti ad accettare la quotidianità offerta, senza chiedere nulla. Questa emergenza sanitaria li ha visti costretti a rinunciare alla loro quotidianità fatta di gioco, amici, aria aperta. Persino I più piccoli sono stati capaci di conoscere e parlare del famoso virus, accettandone le conseguenze.

Si sono adattati a giocare da soli; a vedere il proprio genitore a casa, ma non poterci giocare insieme perché impegnato nel lavoro; hanno accettato di vedere I propri amici “a distanza”, pur riconoscendo che giocare con il proprio amico è tutta un’altra storia; si sono inventati una classe con i propri peluche, pur di rivivere le proprie routine; si sono divertiti a giocare con il proprio fratellino, magari molto piccolo, quando disponibile, pur di continuare a giocare e ad essere bambini. In questo momento si progettano, a diversi livelli, le riaperture di aziende, bar, ristoranti. Si sente parlare persino, anche in modo insistente, di apertura del campionato di calcio, ma non si parla di bambini, della necessità di far recuperare loro una realtà quotidiana di gioco. La società che decide è fatta da "troppi" adulti, spesso sordi rispetto a quello che dicono i bambini. Invece chi decide deve, assolutamente, partire dai bambini, ascoltare i bambini e i loro bisogni.

Per mandare il tuo pensiero o testimonianza: redazione@romagnaoggi.it (indicare la città)

Tutte le storie della "Vita ai tempi del Coronavirus"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento