menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La vita ai tempi del Coronavirus - "Non sono riuscita a rispettare le scadenze di lavoro per la scuola a distanza"

"Alla fine non sono riuscita a portare a termine i miei lavori in Smart working, avevo delle scadenze e non le ho rispettate. Perché? Perché bisogna andare avanti col programma scolastico"

Per mandare il tuo pensiero o testimonianza: redazione@romagnaoggi.it (indicare la città)

Dopo due mesi ho esaurito energia e con me mia figlia. La vedo oramai nervosa nel vedermi ricopiare mille schede di scienze, matematica, italiano anziché prendere un gioco di società e giocare assieme.  a ahimè bisogna "andare avanti col programma " perché le maestre (ovvio non è colpa loro anzi le adoriamo) devono fare la famosa valutazione dell alunno. Ma una mamma che lavora in smart working e ha famiglia lontana come fa? Così pure a settembre? Alla fine non sono riuscita a portare a termine i miei lavori in Smart working, avevo delle scadenze e non le ho rispettate. Perché? Perché bisogna andare avanti col programma  scolastico.   E parliamo di prima elementare.  Quindi ho detto "Basta". Per ora ho chiuso i quaderni per andare a passeggiare al parco con mia figlia, perché i bambini ora più che mai hanno bisogno di vedere mamme serene. Ogni famiglia ha una situaizone a sé, si può ragionare su questo ? Grazie. 

Per mandare il tuo pensiero o testimonianza: redazione@romagnaoggi.it (indicare la città)

Tutte le storie della "Vita ai tempi del Coronavirus"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento