La vita ai tempi del Coronavirus - Poesie e racconti dei bambini. Asia: "Mio babbo con la 'fame d'aria', era brutta"

" Ma per fortuna grazie ai Dottori e Infermieri del reparto Pneumologia del Morgagni è guarito riacquistando tutto il fiato perso grazie alle loro cure"

Per inviare un testo (meglio se con foto): redazione@romagnaoggi.it - indicare la città

Poesia sul coronavirus

Un bel giorno mi son svegliato
ed il mondo era cambiato
Un folletto coronato
sulla Terra han catapultato.
Un folletto cattivello
con un gran potere nel suo cappello
Guerre ,invididia ed inquinamento
hanno preso il posto del sentimento.
La vita troppo movimentata è diventata
così che la gioia di stare insieme l’ abbiam dimenticata.
Per tutto questo il bel folletto è venuto
da un giorno all’altro per farci un gran dispetto
Ha tolto alle città la loro libertà
lanciando per la via una brutta malattia
Ma ci ha concesso una possibilità
E sarà bravo chi la sfrutterà
A baci e abbracci dobbiam rinunciare
Ma tutti insieme dobbiam lottare.
Nord e sud i loro rancori dovran lasciare
Ed uniti collaborare
Tanti soldati in campo resteranno
per combattere sto malanno
Altri invece dovran fare cosa dice il Quirinale.
Se alla normalità vogliam tornare
TUTTI A CASA dobbiam restare…
…un po’ di tempo per meditare
sicuramente non farà male
e le cose che ci son state donate
saran di certo più apprezzate

Miriam Giacobbe 5B

----------

Fame d'aria

Ciao a tutti, sono un alunna della 5b Don Milani Forlimpopoli, le mie giornate le trascorro facendo i compiti che mi vengono assegnati dalle
mie maestre Angela e Luisa, nel pomeriggio chiacchero con le mie compagne di classe tramite videochiamata WhatsApp, e facendo qualche
lavoretto pasquale. Vi volevo raccontare di mio babbo che l'anno scorso ha avuto la polmonite aviaria, aveva una "Fame d'aria" enorme, era sempre affaticato non riusciva a fare le scale da solo, dovevo sempre accompagnarlo, e quindi ero molto preoccupata. Ma per fortuna grazie ai Dottori e Infermieri del reparto Pneumologia del Morgagni è guarito riacquistando tutto il fiato perso grazie alle loro cure. Il mio
desiderio più grande è quello di diventare una brava dottoressa come i dottori che hanno aiutato mio babbo. Volevo aggiungere a tutte quelle persone che ancora escono di casa senza le protezioni, di stare a casa, perché avere FAME D'ARIA è proprio una brutta cosa. Ringrazio ancora i Dottori e gli Infermieri augurando loro: :Andrà tutto bene.

Asia Maria Rossi


La vita ai tempi del Coronavirus - Il diario dei nostri lettori

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vuoi raccontarci la tua storia? Mail a redazione@romagnaoggi.it - indicare la città

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

  • Coronavirus, altri quattro casi a Predappio. Tra i contagiati anche uno studente

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento