Cronaca

La vita ai tempi del Coronavirus - Una poesia dedicata a Meldola

In un contesto di pandemia sono andata a rispolverare una poesia scritta con cui ho partecipato alla prima edizione premio letterario Nino Santi promosso dal Comune di Meldola

Per mandare il tuo pensiero o testimonianza: redazione@romagnaoggi.it (indicare la città, allegare possibilmente una fotografia)

Vorrei, con la presente, chiedere se è possibile pubblicare su Forlitoday questa poesia quale omaggio al sindaco di Meldola ( sig.Cavallucci e alla ex Sindaco Zattini), messaggio di incoraggiamento alla cittadinanza. In un contesto di pandemia sono andata a rispolverare una poesia scritta con cui ho partecipato alla prima edizione premio letterario Nino Santi promosso dal Comune di Meldola. La poesia si intitola semplicemente "Meldola" ; ecco il testo:

 Una città, o meglio direi un paese ancora rustico; na città, o meglio si esprime con le sue verdi colline. Colline che d' inverno diventano bianche con quelle slittine che fioccano intorno e non sono mai stanche. Una città, o meglio una piazza dove cammino fin da ragazza e dove noto il passare del tempo, le migliorie apportate, le feste, i fuochi, gli scoppi e le risate. Una città, o meglio un paese dove tutti, o quasi, si conoscono, anzi direi, e qui mi correggo , dove non ti conoscono ma sanno chi sei. Una città, la mia città, o meglio direi, per un po' di tempo non lo sei stata eppure mai come oggi ci vivo affezionata, sei la città dove sono nata.

Carmen Bianchi


Per mandare il tuo pensiero o testimonianza: redazione@romagnaoggi.it (indicare la città, allegare possibilmente una fotografia)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La vita ai tempi del Coronavirus - Una poesia dedicata a Meldola

ForlìToday è in caricamento