menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladri in azione al velodromo: nel mirino finisce la storica società ciclistica

Ladri in azione, presumibilmente nella nottata tra domenica e lunedì, al velodromo. Nel mirino dei soliti ignoti sono finiti in particolar i locali occupati dalla U.C. Scat

Due bici, una "Savini" da strada ed una "Carrera" da pista, dal valore ciascuna di circa mille euro. E quattro coppie di ruote da 28 pollici. Senza contare i danni. Ladri in azione, presumibilmente nella nottata tra domenica e lunedì, al velodromo. Nel mirino dei soliti ignoti sono finiti in particolar i locali occupati dalla U.C. Scat. Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Volante dell'Ufficio Prevenzione Generale, che hanno proceduto ai rilievi di legge, i "soliti ignoti" hanno rotto una finestra del magazzino con un'asse di legno.

Evidentemente, ritenendo la finestra troppo stretta per far passare la refurtiva, hanno scassinato la porta d'ingresso con un tubo di ferro trovato nei pressi. Il locale è stato messo quindi sotto sopra: nelle mani dei malviventi sono finite una "Savini" gialla da strada ed una "Carrera" da pista giallo-blu, per un valore totale di circa 2mila euro, e quattro coppie da 28 pollici complete di tubolari da circa 500 euro.

Il furto è stato scoperto lunedì mattina, quando un passante ha notato una bici per terra. Il presidente della società, Gino Garoia, si è recato sul posto, scoprendo inoltre che i ladri avevano messo nel mirino anche il secondo magazzino, dove si trovano rottami ed un trattorino per la manutenzione del verde. Qui non è stato portato via nulla. Sul posto, per i rilievi di legge, anche la Polizia Scientifica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento