Lunedì, 15 Luglio 2024
Ambiente / Predappio

Alberi, viale imbrattato dalla melata: lanciate 2mila coccinelle per bloccare la proliferazione degli afidi

"Questi eventi sono difficili da prevedere e i trattamenti vanno programmati con largo anticipo", spiegano dall'amministrazione comunale

Come gli anni scorsi, anche quest'anno, verso la fine di maggio, è stato effettuato il lancio delle coccinelle negli alberi lungo il viale di Predappio. Le temperature anomale hanno anticipato e accelerato il processo di proliferazione degli afidi e di produzione della loro “melata”, che ha imbrattato alcune zone del viale. "Questi eventi sono difficili da prevedere e i trattamenti vanno programmati con largo anticipo", spiegano dall'amministrazione comunale.

Le coccinelle lanciate sono circa 2000 e ciascuna di loro, a breve, ne farà nascere altre 300. Riusciranno quindi in breve tempo a bloccare questa innocua ma fastidiosa produzione di “melata”. "Questo trattamento è già stato più volte sperimentato con grande successo e, soprattutto,  è uno dei sistemi più naturali per aiutare l'ambiente e per favorire, incoraggiare ed educare ad una nuova forma di rispetto verso il nostro pianeta e verso chi lo abita", informano dal Comune.

Gli alberi, con la ripresa vegetative, sono stati attaccati dagli afidi. Tali dispongono un apparato succhiatore attraverso il quale perforano e succhiano la linfa degli alberi producendo una sostanza appiccicosa chiamata melata. Questa concentrazione di afidi in ambiente urbano, provoca spesso squilibri di habitat per cui è necessario intervenire per ricreare un equilibrio biologico naturale.

Ma perchè proprio la coccinella? Questi insetti si nutrono di afidi e gli adulti più voraci arrivano a divorare fino a 100 afidi al giorno. Proprio per questo le coccinelle sono il simbolo dell'agricoltura biologica e del rispetto dell'ambiente. E anche a Predappio è stata intrapresa questa strada evitando l'utilizzo di pesticidi chimici che forzerebbero la distruzione dell'intero ecosistema. Da sempre le coccinelle sono diffuse in tutto il mondo e conosciute come grandi alleati dell'uomo contro gli afidi, non solo per le piante ornamentali ma anche per le piante da orto. Grazie alla loro capacità predatoria, vengono utilizzate nella lotta biologica contro gli afidi, evitando così l'impiego di pericolosi prodotti chimici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alberi, viale imbrattato dalla melata: lanciate 2mila coccinelle per bloccare la proliferazione degli afidi
ForlìToday è in caricamento