menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoratori avviati alle cure termali, Fratto: "Un'occasione di rilancio"

"Bertinoro è un Comune termale e la ripresa del settore può avvenire anche grazie alla proposta di ripristino dei protocolli in vigore fino al 2018", afferma Fratto

Il sindaco di Bertinoro, Gabriele Antonio Fratto, sostiene e promuove l'azione della Regione Emilia-Romagna, che ha chiesto recentemente al Governo il ripristino delle prestazioni economiche da parte di Inps dei cicli di cure termali. L'assessore regionale al Lavoro, Vincenzo Colla, ha inviato in questi giorni una richiesta formale al ministro del Lavoro e al presidente Inps. Infatti fino al 31 dicembre 2018 il Servizio sanitario nazionale garantiva agli assicurati Inps avviati alle cure termali dall'Istituto, anche il diritto di fruire di prestazioni economiche accessorie per l'assistenza termale e alberghiera presso le strutture termali. Successivamente, dall'1 gennaio 2019, non essendo stati definiti i protocolli, tali prestazioni sono state eliminate.

"Bertinoro è un Comune termale e la ripresa del settore può avvenire anche grazie alla proposta di ripristino dei protocolli in vigore fino al 2018 - afferma Fratto -. Sarebbe una occasione di rilancio nei prossimi mesi, visto l'attuale momento difficile dal punto di vista sanitario, economico ed occupazionale. Mi auguro che la richiesta della nostra Regione venga ascoltata e si possa in tempi rapidi dare una risposta agli operatori del settore, già penalizzati dall'emergenza sanitaria. Nella nostra realtà, le Terme della Fratta sono un'eccellenza termale ed alberghiera, e contribuiscono al tessuto occupazionale dando lavoro, anche stagionale, ad un numero cospicuo di residenti. Pertanto auspichiamo in un nuovo avvio di queste prestazioni per far ripartire il settore e tutto il suo indotto".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento