rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca

Odissea sulla Cervese al ritorno dal mare. A Casemurate si cercano soluzioni per il semaforo

Caos sulla via Cervese, nel week end di lavori: è stato istituito il senso unico alternato a Casemurate, regolato da semafori per consentire lo svolgimento dei lavori di completamento della rotonda

Caos sulla via Cervese nel week end di lavori:  è stato istituito il senso unico alternato a Casemurate, regolato da semafori per consentire lo svolgimento dei lavori di completamento della rotonda in corrispondenza delle strade comunali via Fossa e via Nuova, e di allargamento di circa 800 metri di strada. Considerando anche il rientro dal week end lungo, la mole di traffico che si è riversata sulla strada del mare lunedì è stata impressionante, tant'è che la strada è rimasta bloccata fino a tarda sera in direzione Forlì.

La Provincia di Ravenna, che gestisce il cantiere, ha segnalato come strada alternativa per il traffico proveniente da Forlì e diretto a Cervia la strada Comunale “via Bagnolo”, quindi sulla Provinciale 118 “Dismano” fino a S. Zaccaria ed infine sulla Provinciale 3 “Gambellara" fino a raggiungere Castiglione di Ravenna, per poi immettersi sulla Cervese, in questa direzione già nelle mattinate di domenica e lunedì si erano formate code. Il traffico proveniente da Cervia e diretto a Forlì è stato indirizzato lungo il percorso inverso, che però nel pomeriggio di lunedì era bloccato già all'imbocco dalla Cervese. Chilometri di coda hanno paralizzato la strada.

Il dirigente del settore Lavori Pubblici  della Provincia di Ravenna, Valentino Natali, spiega che “Da settimane, proprio per facilitare gli automobilisti nel week end, ci sono cartelli giganteschi che informano sul senso unico alternato e sui percorsi alternativi, passando da San Zaccaria. Lunedì è stata sicuramente una giornata particolare, con il traffico di chi tornava a casa dopo 2 giorni. Purtroppo i lavori vanno fatti nel periodo estivo, noi abbiamo lottato per evitare la chiusura totale della Cervese, e siamo riusciti ad ottenere il senso unico alternato. Sicuramente – annuncia Valentini – faremo delle verifiche sulla temporizzazione del semaforo, per agevolare il traffico negli orari di punta, verso Cervia o verso Forlì, magari anche con l'utilizzo delle Forze dell'Ordine”.

Nel frattempo martedì si apre il cantiere tra Bagnolo e Carpinello, come annunciato dalla Provincia di Forlì-Cesena che ha appaltato i lavori di allargamento del tratto forlivese: nel giro di un paio di settimane è prevista anche la chiusura totale di questo tratto, dall'intersezione con via Borgo Sisa, a quella con via Fiumicello. (Sarà mantenuto, comunque, il collegamento tra via Cervese e via Borgo Sisa, perchè il cantiere partirà subito dopo l'intersezione). Il dirigente del servizio infrastrutture viarie della Provincia di Forlì-Cesena, Edgardo Valpiani, spiega “che non ci sono alternative, i lavori vanno fatti d'estate, ed un senso unico alternato sarebbe troppo pericoloso. Questo intervento è in programma da due anni e non possiamo imporre all'impresa esecutrice uno spostamento. Giovedì abbiamo un altro incontro con il Comune, e, al massimo, potremmo posticipare la chiusura della Cervese, in attesa dell'apertura della Tangenziale, ma solo se si tratta di qualche giorno”. Quello che sarà fatto, per cercare di evitare la paralisi del traffico, è un'ampia informazione, anche attraverso i mezzi di stampa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Odissea sulla Cervese al ritorno dal mare. A Casemurate si cercano soluzioni per il semaforo

ForlìToday è in caricamento