Forlì si illumina a led: già sostituiti oltre 5mila punti luce, al via la seconda parte dei lavori

Gli operatori di Hera Luce stanno procedendo con il secondo ed ultimo lotto dei lavori, che saranno completati entro settembre

Continuano i lavori del progetto di miglioramento dell’efficienza energetica del servizio di illuminazione pubblica a Forlì. Dopo la conclusione della prima tranche dei lavori, durante la quale sono stati sostituiti i primi 5.500 punti luce nella parte ovest della città, gli operatori di Hera Luce stanno procedendo con il secondo ed ultimo lotto dei lavori, che saranno completati entro settembre, di conversione di oltre la metà dei corpi illuminanti del territorio comunale alla nuova e più efficiente tecnologia a led. L’intervento di manutenzione straordinaria è eseguito da imprese locali e rientra fra le attività incluse nel contratto di gestione del servizio di pubblica illuminazione che la società del Gruppo Hera ha in concessione.

L'importante investimento per questo progetto di riqualificazione energetica è di oltre 3,8 milioni di euro, interamente a carico di Hera Luce, che recupererà l’importo con il risparmio energetico ottenuto grazie alla sostituzione di punti luce obsoleti con nuovi apparecchi a led, quindi senza nessun onere per i cittadini. Il progetto di riqualificazione energetica riguarderà complessivamente oltre 11.000 punti luce a vapori di mercurio (pari a circa la metà dei corpi illuminanti del territorio di Forlì) non più efficienti dal punto di vista illuminotecnico, che saranno sostituiti con 9700 nuovi apparecchi con tecnologia a led e oltre 1300 con quelli a vapori di sodio ad alta pressione.

Risparmio del 47% annuo e benefici ambientali

"La riqualificazione - spiega Hera - darà una risposta significativa a un'ampia parte del territorio comunale di Forlì: infatti, grazie a questo intervento, per risparmiare energia non si dovrà più procedere agli spegnimenti di alcuni punti luce, che in passato avevano creato qualche problema in alcune zone della città. A regime, una volta completati i lavori di efficientamento, il Comune potrà contare su un risparmio energetico medio pari al 47% (2.076.000 kWh) rispetto allo stato di partenza degli impianti, equivalente a 388 tonnellate equivalenti petrolio l’anno e alla mancata emissione in atmosfera di 837 tonnellate di Co2" .

 

Potrebbe interessarti

  • Sos matrimonio estivo: come vestirsi per essere al top

  • Aperitivi a Forlì: 5 locali per un happy hour all'aria aperta

  • Niente aria condizionata in casa? Ecco 5 consigli per non sentirne troppo la mancanza

  • Sfratto per gli scarafaggi: come allontanarli da casa una volta per tutte

I più letti della settimana

  • Investite su viale Roma: due giovani ferite, una portata con l'elicottero a Cesena in gravi condizioni

  • Liceo Scientifico, una vacanza oltre l'8 per 370 studenti: l'elenco dei bravissimi

  • Arrivano le prime bollette di Alea, ma in molti ancora non vedono il risparmio: ecco i motivi

  • Grave incidente in viale Roma: atterra anche l'elimedica

  • In preda all'alcol litiga con la madre e poi si lancia dalla finestra di casa: è in prognosi riservata

  • Incidente nel pomeriggio sul tratto forlivese dell'A14: lunghi incolonnamenti

Torna su
ForlìToday è in caricamento