rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Cronaca

Le vetrine dei negozi si vestono a festa con le opere d’arte degli studenti dell'Artistico

Sabato dalle ore 16.00 alle ore 20.00 in Largo De Calboli si terrà la speciale inaugurazione delle vetrine dei negozi che, per queste feste natalizie, grazie alle opere realizzate dai ragazzi del Liceo artistico e musicale statale di Forlì cambieranno volto

Sabato 12 dicembre dalle ore 16.00 alle ore 20.00 in Largo De Calboli si terrà la speciale inaugurazione delle vetrine dei negozi che, per queste feste natalizie, grazie alle opere realizzate dai ragazzi del Liceo artistico e musicale statale di Forlì cambieranno volto, aggiungendosi, così, alle varie iniziative di rivalorizzazione del nostro centro storico attraverso l’arte contemporanea. Il lavoro è stato sviluppato dagli allievi della classe 5C della sezione Arti Figurative: Martina Bagnara, Eva Bureau, Leonardo D’Angeli, Nicole De La Cruz, Carolina Gelardi, Yasmin Prati, sotto la guida delle prof Franca Faedi e Iole Zaccarelli.

L’idea di abbellire le vetrine dei negozi con questa particolare modalità nasce da una parte dal desiderio di distinguersi dall’uso dei soliti addobbi e dall’altre parte dalla volontà di creare un percorso artistico di continuità tra “La Galleria A Cielo Aperto” di via Giorgio Regnoli e Piazza Saffi. A questa iniziativa hanno aderito sette dei dieci commercianti di Largo De Calboli. Alla vetrina di ogni negozio è stato abbinato un dipinto “personalizzato” a partire dal tema “il mondo animale e vegetale fantastico”. La fantasia e l’immaginazione dei giovani artisti hanno prodotto una serie di dipinti a pennello con la tecnica ad acrilico e con qualche intervento di doratura a foglia d’oro. Queste opere sono state realizzate su tavole di plexiglass a forma di elle, idonee per essere collocate in vetrina. 

La farmacia è stata interpretata con un collage di petali di rosa come allegoria della natura creatrice di vita con simboli di guarigione celtici. Il negozio Ecologicamente è stato abbinato alla metamorfosi della bellissima ninfa Dafne in arbusto con corteccia e foglie. La Profumeria Mengozzi è stata associata alla gatta, simbolo sinuoso di una femminilità che, con vanità, si profuma e si prende cura della propria bellezza. L’Ottica Giuliani è stata interpretata attraverso la Op Art, ossia un’illusione ottica intesa come distorsione della realtà con una ricerca  dell’effetto tridimensionale reso dal volume creato da elementi geometrici bianchi e neri  modulari. Il negozio di thè e tisane White Butterfly ha ispirato la creazione di una teiera che rovescia nella tazzina proprio del buon thè e nel lungo percorso si raffredda in tante trasparenze di colore.  Il negozio di artigianato etnico Handicraft è stato visto come un totem, un albero che, man mano che si avvicina alla terra, si trasforma in figure di animali scolpiti ed è un omaggio al lavoro manuale. Infine Lili Moda, è stato interpretato come un insieme di manichini con addosso indumenti femminili: i manichini si trasformano in rami e foglie,  riportando il pensiero alla natura.

All’inaugurazione saranno presenti le autorità e ci sarà un intrattenimento a sorpresa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le vetrine dei negozi si vestono a festa con le opere d’arte degli studenti dell'Artistico

ForlìToday è in caricamento