Nuovo polo commerciale di via Bertini, Legacoop: "Difesa del centro? I proclami sono solo un ricordo"

"Avevamo apprezzato, finora, l’atteggiamento dialogante di questa amministrazione, volto a contemperare le diverse voci della città", evidenzia Legacoop

Il nuovo polo commerciale di via Bertini? "C'è ancora tempo per tornare indietro". Così Legacoop Romagna, che parla di "decisione politica". Questa la premessa del ragionamento: "Il dibattito che si è aperto in città sul tema ci pone di fronte a uno scenario inedito: se la variante sarà approvata, di fatto verrà annullato e cancellato il piano del commercio esistente. Non sfugge a nessun imprenditore della città che il problema è di metodo".

Cosp Legacoop: "Quando l’amministrazione comunale precedente progettò il piano commerciale, attuò un percorso condiviso con tutti gli operatori del commercio, grandi e piccoli. Servirono tre anni, decine di riunioni e una valutazione complessiva di sostenibilità ambientale che coinvolse professionisti esterni del settore di grande valore per arrivare a un punto di equilibrio condiviso. Questo metodo partecipativo basato sul confronto è tipica di ogni città, della Romagna e non solo. Perché a Forlì, invece, si è scelto di rompere una consuetudine al dialogo che è nel Dna delle nostre comunità?".

"Inoltre, chi ha costruito aree commerciali a Forlì tenendo fede a quel piano - non certo solo cooperative, come dimostrano le aperture di importanti catene avvenute in questi mesi - si troverebbe danneggiato da un provvedimento estraneo alla programmazione, nel pieno stravolgimento delle regole della sana concorrenza e senza alcun aggravio di oneri - viene aggiunto -. Per mettere mano al piano del commercio occorre farlo nei modi e nei tempi corretti, coinvolgendo i cittadini, le organizzazioni, il mondo economico e sindacale. Respingiamo inoltre qualunque tentativo di polarizzare lo scontro, cercando di spostare l’attenzione su altre aree. Il nuovo polo commerciale di via Bertini non è una decisione obbligata rispetto a quanto deliberato dalla giunta precedente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Con modalità dubbie si cerca di raddoppiare la dimensione di un supermercato al di fuori delle previsioni del piano del commercio - continua Legacoop -. Legittima scelta di campo, se non fosse che per fare ciò l’amministrazione Zattini dimentica le ripercussioni sul tessuto commerciale e imprenditoriale del quartiere e del centro storico, ancora più allarmanti a causa della crisi causata dal coronavirus..Avevamo apprezzato, finora, l’atteggiamento dialogante di questa amministrazione, volto a contemperare le diverse voci della città. A quanto pare, i proclami della campagna elettorale di volere difendere il centro storico sono solo un lontano ricordo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

  • Coronavirus, altri quattro casi a Predappio. Tra i contagiati anche uno studente

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

  • Denis Dosio, tanta sofferenza dietro il successo: confessione in lacrime al Grande Fratello

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento