rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Campus, gli studenti al Magnifico Rettore: "Carenza di spazi nelle aule studio"

L'Unione degli Universitari ha consegnato una lettera al Magnifico Rettore dell'Università di Bologna Francesco Ubertini

In occasione dell'inaugurazione del parco del Campus di Forlì, l'Unione degli Universitari ha consegnato una lettera al Magnifico Rettore dell'Università di Bologna Francesco Ubertini nella quale, viene spiegato, si elencano "le problematiche che come studenti del Campus ci troviamo ad affrontare ogni giorno dal problema degli spazi a quello della mensa fino a quello della struttura degli esami, chiedendo che l'amministrazione centrale intervenga per risolverle. Auspichiamo che alcune delle nostre richieste possano essere prese in considerazione".

La prima problematica, viene evidenziato nella lettera, "non può che essere quella legata agli spazi ed in particolare alle Aule studio. Il crollo della Biblioteca R.Ruffilli avvenuto ormai 3 mesi fa ha messo in luce le gravi mancanze di spazi dove lo studente può recarsi a studiare nella città di Forlì, appena avvenuto il crollo ci siamo attivati con gli organi competenti per assicurare degli spazi alternativi ma comunque la situazione anche una volta che la biblioteca sarà nuovamente utilizzabile rimane critica. Chiediamo pertanto che l’amministrazione centrale si attivi per trovare spazi alternativi o prolungare l’apertura di quelli già in gestione così da permettere a tutti gli studenti di usufruire di uno spazio adeguato".

"Al problema degli spazi si aggiunge quello della città nel suo complesso: ci siamo resi conto da troppo tempo di come Forlì sia una città che ospita un Campus dell’Università di Bologna ma fatichi ad essere una città che possa riconoscere nello studente una risorsa - prosegue la missiva -. Troppo spesso la comunità cittadina e la comunità studentesca vivono separate all’interno della città, rendendo difficoltosa l’integrazione nel tessuto cittadino di quest’ultima. Chiediamo pertanto che l’Ateneo si impegni a promuovere un maggiore e proficuo dialogo tra la comunità studentesca e l’amministrazione comunale, individuando insieme a quest’ultime le pratiche e i luoghi perché possa avvenire al meglio".

"La seconda problematica riguarda la struttura della didattica dei corsi ed in particolare la struttura degli esami - continua la lettera -: troviamo inaccettabile che per regolamento i corsi prevedano non solo il salto d’appello ma anche il salto dell’intera sessione successiva a quella in cui si è sostenuto l’esame, una pratica contraria allo Statuto degli Studenti e delle Studentesse approvato dalla seduta del Cnsu l’8 settembre 2011 e alla Carta d’ateneo che siamo a conoscenza essere in elaborazione da parte degli Organi Maggiori. La mensa è per noi un’altra grave problematica: la sua costruzione non possiamo negarlo è una storica vittoria della nostra organizzazione che da sempre si era battuta per la sua realizzazione, oggi però la mensa del Campus risulta essere quasi inutilizzata dagli studenti a causa delle tariffe troppo elevate per i pasti e delle scarse agevolazioni riservate agli studenti borsisti".

"Infine - conclude la lettera - non possiamo che far riferimento al Numero chiuso per il quale Le avevamo già fatto pervenire una lettera in data 30 ottobre 2017: apprezziamo la Sua decisione di convocarci ad un tavolo presieduto dal prorettore professor Enrico Sangiorgi, qui vogliamo solo ribadire la nostra contrarietà nel metodo e nel merito della selezione imposta per le lauree triennali già prese in considerazione con la precedente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campus, gli studenti al Magnifico Rettore: "Carenza di spazi nelle aule studio"

ForlìToday è in caricamento