Terzo appuntamento delle letture a voce alta dei bimbi in ospedale

Il progetto, promosso dalla scuola primaria "Peroni" di Vecchiazzano e dal gruppo Ausl Romagna Cultura vedrà probabilmente, in questo terzo appuntamento, la partecipazione come ospite del gruppo forlivese di "Nati per leggere"

Dopo il successo delle prime due edizioni, martedì 28 marzo, dalle 9,30, tornerà il terzo appuntamento con le letture a voce alta dei bambini  presso l'atrio del Padiglione Morgagni dell'ospedale di Forlì. Un'iniziativa già molto apprezzata da operatori e pazienti, sia per le letture recitate magistralmente da bambini e bambine di appena nove anni, che per il valore “curativo” dato alla lettura, ma anche per gli “spettatori” che si sono fermati ad ascoltare con attenzione. Il progetto, promosso dalla scuola primaria  "Peroni" di Vecchiazzano e dal gruppo Ausl Romagna Cultura vedrà probabilmente, in questo terzo appuntamento, la partecipazione come ospite del gruppo forlivese di "Nati per leggere".

"Le letture a voce alta sono intese come alleate preziose per affrontare e superare momenti delicati della vita - spiega l'insegnante Lara Verni , promotrice dell’evento - e gli obiettivi sono in primis la promozione della lettura e dell'ascolto, l'insegnare ai bimbi a parlare di fronte ad un pubblico e il creare uno spazio sereno cui potranno prendere parte pazienti e utenti del nosocomio. L'associazione sportiva "Corri Forrest" di Forlì ci ha donato proprio qualche giorno fa un piccolo impianto di amplificazione che i bambini potranno utilizzare durante i loro interventi. Attrezzatura che resterà "in eredità" e in deposito all'Unità operativa di Pediatria forlivese, in modo tale che possa essere utilizzata ogniqualvolta se ne presenti la necessità".

"Ringrazio la docente - prosegue Paolo Masperi dirigente del presidio ospedaliero - e il professor Luigi Abbate dirigente del nostro istituto Comprensivo, che hanno autorizzato e favorito la realizzazione del percorso; Tiziana Rambelli, dirigente dell'Unità Operativa Sviluppo Sistemi Relazionali dell’Ausl Romagna  che ha messo a disposizione la propria professionalità e ha consentito la relazione tra le due istituzioni: Ausl e Scuola; i tirocinanti del gruppo Ausl Romagna Cultura, Giada Lolli, Jader Mazzotti e Francesco Rivelli, coordinati da Sonia Muzzarelli, che saranno un prezioso e valido supporto ai nostri giovani lettori; l’associazione sportiva Corri Forrest, per la fornitura di questo impianto di amplificazione che i bambini potranno utilizzare durante i loro interventi, Manuela Badocco, ex bibliotecaria, autrice di libri per bambini, esperta lettrice di storie a voce alta e, per questo, punto di riferimento per la selezione dei testi da proporre durante le letture; il Centro Didattico Romagnolo, che si è reso disponibile a contattare autori per bambini e lettori volontari, che prossimamente interverranno in prima persona; l’associazione Genitori della Scuola Primaria “D. Peroni” e in particolare il Sig. Giorgio Fantinelli che ci hanno aiutato nella realizzazione del manifesto".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: 20enne si lancia nel vuoto e perde la vita

  • Tragedia sui binari, muore una 13enne. Traffico ferroviario in tilt: cancellazioni e ritardi

  • Un forlivese taglia il traguardo dell'Ironman 2019 tra i primi cinque

  • Il maggiordomo vince in tribunale ed eredita 4 milioni di euro

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • Si schianta contro un furgone e resta incastrato sotto un'auto: grave uno scooterista

Torna su
ForlìToday è in caricamento