Lions Club Forlì Giovanni de’Medici: Mauro Casadio è il nuovo presidente

Nel corso dell’evento Casadio ha ribadito la volontà di proseguire e incrementare le attività di servizio del Club (che ad oggi conta 43 soci)

Nei giorni scorsi si è svolta la tradizionale cerimonia del "Passaggio della Campana" all’interno del Lions Club Forlì Giovanni de’ Medici, con l’avvicendamento alla presidenza fra Ivano Spazzoli (presidente 2018/2019) e Mauro Casadio, che rimarrà in carica fino al 30 giugno 2020. Casadio, ravennate, si è occupato professionalmente  per una vita di commercializzazione di prodotti informatici e digitali, ma, a fianco della propria attività professionale, ha messo a frutto la sua innata simpatia e le sue capacità comunicative, come attore nella compagnia Piccolo Teatro Città di Ravenna, di cui attualmente è anche presidente e regista per la sezione dialettale. 

Nel corso dell’evento Casadio ha ribadito la volontà di proseguire e incrementare le attività di servizio del Club (che ad oggi conta 43 soci), facendo esplicito riferimento all’organizzazione di un torneo di basket in carrozzina (giunto alla 4° edizione), di un meeting di nuoto per persone disabili (che nel 2020 giungerà alla decina edizione) e alla donazione di un cane guida ad una persona non vedente, un progetto triennale che ha già visto impegnato il predecessore Ivano Spazzoli e verrà concluso, nel corso dell’anno lionistico 2020/2021, dall’attuale vice-presidente Leo Gaspari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento