Il Lions Club Forlì Host dona mille euro all'Emporio della Solidarietà in ricordo di Annalena Tonelli

La consegna del contributo è avvenuta lunedì nella sede dell'Emporio della Solidarietà, via Lunga 43

Il Lions Club Forlì Host ha donato mille euro all'Emporio della Solidarietà, in ricordo dell'attività profusa nei confronti dei più poveri e dei malati da Annalena Tonelli. "L'Emporio della Solidarietà, promosso dalla Caritas Diocesana di Forlì-Bertinoro e dal Comitato per la Lotta contro la fame nel mondo, si propone di raccogliere generi alimentari freschi e secchi per poi distribuirli a sostegno delle attività socio-assistenziali presenti sul nostro territorio, con particolare riferimento alle famiglie e/o persone in difficoltà economica e disagio sociale seguite dalla Caritas stessa, oppure dalle organizzazioni non lucrative del nostro territorio, o dal sistema dei Servizi Sociali dei Comuni della Diocesi", spiega Gabriele Zelli. 

"Poiché il Comitato per la lotta contro la Fame nel mondo ha avuto in Annalena una giovanissima volontaria e successivamente l'ha sostenuta quando operava in Somalia nel centro assistenziale che dirigeva, si è pensato contribuire all'attività di un'importante realizzazione che opera a favore dei più bisognosi della nostra città, invitando nel contempo altre realtà e i cittadini forlivesi a fare altrettanto", prosegue Zelli. La consegna del contributo è avvenuta lunedì nella sede dell'Emporio della Solidarietà, via Lunga 43.

I soci dell'Host, con in testa il presidente Andrea Mariotti, il quale ha ricordato che nel corso degli ultimi cinque anni alla Caritas, tramite il club sono stati consegnati circa 8mila euro, sono stati accolti da Sauro Bandi, direttore della Caritas, da Sonia Martini, coordinatrice dell'Emporio, da Davide Rosetti, presidente del Comitato per la lotta contro la Fame nel mondo, e da Andrea Saletti, che hanno accompagnato gli ospiti a visitare la struttura e ne hanno illustrato gli scopi e le modalità di funzionamento.

"Ad oggi sono oltre 470 le famiglie, o i singoli, che fanno ricorso all'Emporio, di cui il 34 per cento sono forlivesi - conclude Zelli -. Proprio per questa notevole attività che già si esplica, da sommare a quella che analogamente viene svolta in molte parrocchie cittadine e della diocesi di Forlì-Bertinoro, è necessario sostenere i promotori di questo importante centro, dove quotidianamente si mette in atto la solidarietà, sia finanziariamente, sia raccogliendo cibo nelle modalità da concordare, sia effettuando attività di volontariato all'interno dell'Emporio stesso". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non rispondeva al telefono: trovato senza vita seduto sul divano davanti alla tv

  • Si apparta per un incontro sessuale, ma l'altro pretende del denaro: una denuncia per estorsione

  • Drammatico incidente sul lavoro: resta incastrato in un tornio e l'avambraccio resta amputato

  • "Il coraggio di dire sì al Signore": giovane architetto forlivese lascia la professione e diventa monaca di clausura

  • Un sushi in salsa romagnola: dopo le cene a domicilio la famiglia decide di aprire un ristorante

  • "Volevamo avere qualcosa di nostro": tutta la famiglia si rimbocca le maniche ed apre un bar

Torna su
ForlìToday è in caricamento