menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Lions Club "Giovanni De Medici" dona maschere facciali. Da Leo Club un dolce regalo

Nell'occasione il Leo Club ha voluto donare anche alcune uova di Pasqua come gesto di vicinanza e incoraggiamento agli operatori sanitari in questo periodo di emergenza

A fronte dell’emergenza Coronavirus che sta mettendo a dura propria il Sistema Sanitario Nazionale, anche il Lions Club Forlì Giovanni de’ Medici si è mosso velocemente per dare il proprio contributo, al fine di venire incontro alle esigenze di medici e di operatori sanitari, impegnati in prima linea nella cura dei malati di Covid 19. "Il nostro intervento - spiega il presidente Mauro Casadio - è stato organizzato con la volontà specifica di rispondere a bisogni reali: per questo abbiamo interpellato la direzione sanitaria dell’Ausl Romagna, offrendo la nostra disponibilità nella fornitura di materiali e attrezzature necessarie. Ci è stato chiesto di concentrare i nostri sforzi su due strumentazioni, ovvero il pulsiossimetro portatile PM10N e le maschere Total Face. Abbiamo così deciso, tramite incontri fra i soci in videoconferenza, di acquistare 10 pulsiossimetri e 30 maschere Total face, per un importo complessivo di euro 10.687 escluso Iva. Un impegno di non poco conto per un Club come il nostro, a cui abbiamo fatto fronte, in termini di risorse, non solo con il budget previsto per le attività di servizio, ma anche con una fetta importante di quello destinato alle attività ordinarie".

Il pulsiossimetro portatile PM10N è composto da un saturimetro palmare e di un sensore a dito, che serve per la misurazione continua, non invasiva, della saturazione di ossigeno funzionale dell’emoglobina arteriosa, per la misurazione della frequenza di polso arteriosa e per l’ampiezza di polso per pazienti adulti, pediatrici e neonatali. Essendo un’attrezzatura portatile può essere utilizzato sia presso le strutture ospedaliere che durante i trasferimenti. ?? Le maschere total-face, invece, vengono utilizzate per eseguire la ventilazione meccanica non invasiva; coprono tutta la superficie anteriore del viso e forniscono una ventilazione efficace attraverso le vie nasali e orali. Tramite tali dispositivi i pazienti con insufficienza respiratoria cronica possono migliorare il comfort e  la ventilazione alveolare.

La prima parte del materiale acquistato dal Lions Club Forlì Giovanni de’ Medici (le trenta maschere total-face) è stato consegnato dal presidente Casadio e dal socio Maurizio Zaccarelli al direttore del Pronto Soccorso Andrea Fabbri, a Cesare Bini, in rappresentanza della direzione sanitaria Ausl e al coordinatore del 118 Valerio Bianchi. Contestualmente Il Leo Club Forlì, nella persona del presidente Angelica Valzania, ha donato alcune Uova di Pasqua agli operatori sanitari, come gesto di vicinanza e incoraggiamento agli operatori sanitari in questo periodo di emergenza. Anche l’acquisto delle Uova è stato finanziato dal Lions Club Forlì Giovanni de’ Medici.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento