Cronaca

Lite familiare con vanga e forcone: zio e nipote finiscono all'ospedale e denunciati

La Polizia ha effettuato un sopralluogo in casa, sequestrando i due attrezzi

Entrambi hanno negato di essersele data di santa ragione con vanga e forcone. Ma entrambi sono finiti all'ospedale, dovendo ricorrere alle cure dei sanitari. Rocambolesca lite domenica mattina tra un 52enne e lo zio 84enne. L'episodio si è consumato in un'abitazione familiare a Forlimpopoli. A chiedere l'intervento della Polizia sono stati i sanitari del pronto soccorso dell'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Vecchiazzano, dove i due si erano recati per le cure del caso. Secondo quanto ricostruito dal personale delle Volanti della Questura di Forlì, la gestione di una stalla sarebbe all'origine della discussione.

Secondo quanto riferito dall'84enne, il nipote l'avrebbe colpito con un forcone ad una gamba, procurandogli delle lesioni superficiali. Il 52enne ha negato, dicendo che lo zio l'ha colpito con la vanga (accusa anche in questo caso respinta). I due sono stati dimessi con una prognosi di dieci e sette giorni. La Polizia ha effettuato un sopralluogo in casa, sequestrando i due attrezzi. Al termine delle formalità di rito i due parenti saranno indagati per lesioni aggravate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite familiare con vanga e forcone: zio e nipote finiscono all'ospedale e denunciati

ForlìToday è in caricamento