rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca

Litigano sulla custodia di merce scottante e arriva la polizia: sequestrata presunta refurtiva

Risale a metà giugno il sequestro di giubbotti, scarpe e articoli elettronici effettuato dalla Polizia di Stato di Forlì a carico di due cittadini stranieri residenti in città

Risale a metà giugno il sequestro di giubbotti, scarpe e articoli elettronici effettuato dalla Polizia di Stato di Forlì a carico di due cittadini stranieri residenti in città, sulla base del presupposto che potrebbe trattarsi di merce sottratta in esercizi pubblici o centri commerciali di Forlì e di Cesena. Il sequestro è stato eseguito da una volante dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura, intervenuta per sedare una lite tra marito e moglie. Uno dei motivi del litigio pare fosse proprio causato dalla provenienza scottante di quella miscellanea di articoli, che l’uomo riferiva essere il frutto di furti commessi dal cognato, che poi aveva coinvolto lui e sua moglie nella custodia e deposito in attesa della spedizione all’estero, in madrepatria.

Recuperata sospetta refurtiva

Gli agenti, per svolgere gli opportuni approfondimenti, hanno quindi sequestrato la merce, trovata dentro il veicolo della donna e all’interno dell’abitazione. La tipologia di merce e i precedenti del cognato fanno pensare che sia possibile sia frutto di furti avvenuti in un centro commerciale locale, di Forlì o di Cesena. La merce è stata fotografata per agevolare eventuali riconoscimenti e individuare così il proprietario, e sarà possibile vederla presso la Questura di Forlì, corso Garibaldi 173.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litigano sulla custodia di merce scottante e arriva la polizia: sequestrata presunta refurtiva

ForlìToday è in caricamento